Direttore: Aldo Varano    

NICOLO' (FI) su premiazione allievi vincitori del concorso "Natura e Arte"

NICOLO' (FI) su premiazione allievi vincitori del concorso "Natura e Arte"
 Rep

“L’entusiasmo degli studenti che hanno partecipato al concorso “Natura e Arte” è un ‘fermo immagine’ significativo di un appassionante percorso di studio e sperimentazione che ha visto la realizzazione di pregevoli composizioni artistiche, testimonianza di sensibilità e voglia di partecipazione”.E’ il commento del presidente del gruppo di Forza Italia alla Regione Alessandro Nicolò, intervenuto con una sua dichiarazione in occasione della cerimonia di premiazione degli allievi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, vincitori del concorso “Natura e Arte”, promosso dalla Fondazione “Regina Consolatrice del Santo Rosario” e diretto dalla professoressa Orsola Errante.Ha moderato i lavori del convegno, ospitato nell’Auditorium “Calipari” di Palazzo Campanella, Ornella Cuzzupi, segretario generale UGL Calabria. “Inziative come questa attestano il valore fondamentale della cultura, componente decisiva per una crescita costruttiva dei professionisti del domani e per la futura classe dirigente. Bisogna guardare con particolare attenzione ai processi educativi di cui la scuola, assieme alla famiglia, è protagonista, seguendo le parole di Papa Francesco che ammonisce, per costruire un mondo di pace, sull’importanza d’incominciare dal nostro mondo, cioè dagli ambienti in cui viviamo ogni giorno: la famiglia e la scuola in primis. Così come occorre avere cura dei contesti all’interno dei quali si sviluppa la personalità e si forma l’individuo che pertanto vanno adeguatamente migliorati ed attrezzati per rispondere appieno alla sfida educativa. Raccogliamo dunque il monito del Pontefice perché le Istituzioni sostengano, attraverso significativi percorsi di crescita, la formazione globale della persona, valorizzando i principi di inclusione, integrazione, solidarietà e rispetto per il prossimo. Infine, l’augurio ai giovani di non arrendersi mai dinanzi alle difficoltà e agli ostacoli della vita ma di perseverare nelle loro più nobili ambizioni”.