Direttore: Aldo Varano    

TALLINI (Gruppo misto) sulla sanità: "ci opporremo al disegno del duo Oliverio-Scura"

TALLINI (Gruppo misto) sulla sanità: "ci opporremo al disegno del duo Oliverio-Scura"

ReP

“Il piano Oliverio-Scura per la sanità catanzarese porterà a tre semplici e ormai chiari risultati: la cancellazione sostanziale dell’ospedale ‘Pugliese-Ciaccio’ a favore del policlinico universitario, la perdita di 150-200 posti letto e la costruzione, sempre che si faccia, di un ‘ospedalicchio di paese’ con appena 200 posti letto. Il vero ospedale Hub di Catanzaro diventerà il campus di Germaneto che ‘ingoierà’ il grande patrimonio scientifico e medico del “Pugliese-Ciaccio”. E’ quanto afferma il consigliere regionale (Gruppo misto), Domenico Tallini che aggiunge: “E’ un disegno, questo, al quale ci opporremo in ogni modo ed in ogni sede, rivendicando – come abbiamo fatto nell’incontro promosso da Confindustria – la realizzazione di un nuovo HUB da 450 posti letto, sul presupposto che i posti letto del policlinico universitario debbano intendersi come riferimento e patrimonio di tutta la Calabria”.Per Tallini “ il duo Oliverio-Scura punta molto su questo equivoco per dare un colpo finale e mortale all’ospedale ‘Pugliese-Ciaccio’. Nel mentre affermano che il policlinico universitario ha una valenza regionale, nei fatti, computano i posti letto dell’università tra quelli assegnati alla sola città di Catanzaro. Ed ecco che appare ben evidente il loro disegno: ridurre drasticamente con l’integrazione i posti letto che gravitano su Catanzaro (tra azienda Mater Domini e azienda Pugliese-Ciaccio), spostare 200 dei residui posti letto del Pugliese all’interno del policlinico e lasciare all’ormai ex ospedale ‘Pugliese’ solo le briciole, circa 200 posti letto. A quel punto, con quattro soldi, potranno costruire un padiglione o al massimo quello che io definisco un ‘ospedalicchio di paese’”.Tallini conclude così: “Poiché dall’incontro promosso da Confindustria non è arrivata nessuna risposta chiara, semmai solo la conferma che i soldi per il nuovo ospedale non ci sono, è venuto il momento che tutti si mobilitino a difesa dell’ospedale HUB di Catanzaro, delle grandi professionalità che vi lavorano e delle migliaia di pazienti che ogni giorno si rivolgono ai reparti. Se davvero il policlinico universitario di Catanzaro è patrimonio di tutto il sistema sanitario calabrese, allora i posti letto ipotizzati da Scura e Oliverio sono insufficienti e vanno recuperati da tutte le altre realtà ospedaliere della regione. Si costruisca, come da impegni solenni sottoscritti, il nuovo grande ospedale da 450 posti letto”.