Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Dalla Giunta comunale via libera alla riorganizzazione dell'Ente

REGGIO. Dalla Giunta comunale via libera alla riorganizzazione dell'Ente
 

Via libera alla riorganizzazione dei settori comunali che porteranno alla rotazione dei dirigenti comunali.Durante la riunione di Giunta, è stata approvata la delibera riguardante la struttura organizzativa comunale. La nuova struttura, è stata elaborata in base all’indirizzo strategico in materia di organizzazione derivante dal programma del Sindaco Giuseppe Falcomatà e dei noti vincoli normativi e finanziari cui è sottoposto l’Ente. Inoltre, si avvarrà dell’attuale dotazione organica e del vigente programma di fabbisogno del personale, prevedendo i necessari uffici di supporto agli organi di governo.«La delibera ridisegna la complessiva organizzazione dell’Ente con una struttura che prevede una diversa articolazione degli undici settori dirigenziali attraverso la relativa rielaborazione per macro funzioni ed attività» ha affermato il sindaco Falcomatà. A tal proposito il settore dei Tributi sarà sganciato dal Bilancio, mentre Lavori Pubblici ed Urbanistica faranno parte di un unico macrosettore “Pianificazione urbana e lavori pubblici”. Accorpamento previsto anche per welfare e politiche comunitarie; la Cultura, per quanto concerne la programmazione e produzione dell’offerta culturale, converge col settore delle Attività Produttive e Turismo,  mentre ad un altro settore è demandata la Conservazione del Patrimonio.Tenuto conto degli attuali vincoli di finanza pubblica, le posizioni dirigenziali individuate dalla nuova struttura organizzativa, saranno ricoperte dai dirigenti a tempo indeterminato in ruolo nell’Ente.«A tale riorganizzazione- ha dichiarato il Sindaco Falcomatà- è assegnato il compito di assicurare maggiore autonomia operativa che si traduce in una maggiore efficienza nell’erogazione dei servizi». «La rotazione dei dirigenti, è motivo di arricchimento del background professionale dei dipendenti comunali, ma è anche motivo di prevenzione rispetto ai rischi di corruzione. La scelta relativa alla riorganizzazione dei settori sarà comunicata attraverso una apposita conferenza stampa», ha concluso il Sindaco.