Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Tutto pronto per (L)imitazione "Summer Session"

REGGIO. Tutto pronto per (L)imitazione "Summer Session"
Dopo un concerto del Primo Maggio dalle forti tinte Rock’n’Roll, sul palco del Museo dello Strumento Musicale, in Via Domenico Zerbi Genoese di Reggio Calabria, a partire dalle ore 21:00 del 20/06, le “Summer Session” rimbomberanno della musica di 4 delle migliori espressioni artistiche dell’underground italiano di qualità: Dissidio, Les Spritz, Captain Quentin e la “one woman band” Lili Refrain. I lametini Dissidio presenteranno il loro primo album “ThisOrientamento” che a qualche mese dall’uscita ha già richiamato l’attenzione del panorama musicale nazionale, anche grazie al suo particolare mix tra l’impatto forte della musica e testi degni del miglior cantautorato, testi diretti e mai banali. “Una rock opera piena di spunti e dialoghi sospesi fra la realtà, che dovrebbe essere condizione consolidata (ma non lo è), ed il clima inverosimile che viviamo ogni giorno uscendo di casa.” Degna di nota anche la scelta della band di accompagnare l’uscita del disco con un videoclip per ognuno dei 13 brani contenuti curati dalla direzione di Mario Vitale e prodotti da Overdub Recordings & ACME Recording Studio. I Les Spritz, duo messinese fedele alla linea “nowavypunk” torna a Reggio Calabria dopo oltre un anno che li ha visti continuare nel loro tour europeo. Le date in Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Portogallo dimostrano che il lavoro di ricerca musicale, che la band ha perfezionato negli anni e su centinaia di palchi e con diverse collaborazioni con artisti di tutta Europa, è centrale nelle intenzioni di una band internazionale sotto tutti i punti di vista. Per spiegare il math rock dei Captain Quentin basterebbe la loro decennale collaborazione con FromScratch, storica etichetta indipendente cha da sempre mira alla collaborazione con band spinte “da un’attitudine alla ricerca di sonorità e strutture musicali non necessariamente nuove, più “semplicemente” autentiche.” Il loro brano “Say No No No To the Lady” è stato inserito nella compilation Calabrian City Rockers Vol.1, un’istantanea della musica prodotta e suonata in Calabria prodotta da Sound Factory e KayaStudio uscita nella primavera 2015. Lili Refrain è la “one woman band” nata nel 2007, quando la “Psichedelia incontrò Metal a Teatro e insieme decisero di fondare un’orchestra lirico sinfonica formata da un solo elemento”. Lili Refrain è una donna, una chitarra elettrica, una voce ed i loop in real time che uniti ad “una tecnica magistrale ed il suo gusto raffinato, conducono l’ascoltatore nei meandri di un atto indimenticabile oltre i confini di ogni genere.” “Kawax”, il suo ultimo personalissimo ed evocativo album, è uscito nel 2013 per Sangue Dischi e Subsound Records. Da qual momento l’artista romana non si è più fermata: dopo due anni di tour europeo arriva per la prima volta, finalmente, anche a Reggio Calabria. Questo è il programma delle Summer Session, questa è la direzione intrapresa dallo Jättermeister oramai diventato a tutti gli effetti voce e corna del collettivo (L)imitazione, già impegnato nella definizione del MAD Fest: il festival che il 25 Luglio metterà la ciliegina sulla torta per il primo anno di attività a Reggio Calabria, affinché la città possa tornare ad essere un punto di riferimento per gli artisti attivi nel circuito della musica indipendente, che non potranno più saltare sistematicamente dall’altra parte dello Stretto.