Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Fermati due extracomunitari accusati di esse gli scafisti dei 903 della "Dattilo"

REGGIO. Fermati due extracomunitari accusati di esse gli scafisti dei 903 della "Dattilo"
La Squadra mobile di Reggio CALABRIA ha fermato due persone con l'accusa di essere gli scafisti delle imbarcazioni sulle quali viaggiavano i 903 immigrati sbarcatinel porto reggino dalla nave della Guardia Costiera "Dattilo".  
 
I due fermati, accusati di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina nel territorio dello Stato italiano, con l'aggravante di aver sottoposto i migranti a pericolo di vita ed a trattamento inumano o degradante, sono Housine Elmechri, di 38 anni, tunisino, e Houssen Faraj Abdelhadi, di 30, libico.  
 
I due fermi sono stati eseguiti, a conclusione delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio CALABRIA, in collaborazione con la sesta Squadriglia della Guardia costiera di Messina.   Le indagini proseguono per giungere all'identificazione degli organizzatori, dei finanziatori e dei complici dei due fermati.