Direttore: Aldo Varano    

CATANZARO. Presentato il sesto raduno nautico "La Festa del Mare"

CATANZARO. Presentato il sesto raduno nautico "La Festa del Mare"
 

Una festa del mare, un’occasione celebrare una risorsa culturale che può diventare economica all’insegna delle regole e dell’etica coinvolgendo prima di tutto i bambini. E’ questo l’intento dell’associazione “Insegnal’etica”, presieduta da Bernardette Scardamaglia, che organizza la sesta edizione del Raduno nautico per barche a vela e moto che si terrà il prossimo 10 agosto a Simeri Mare. Alla conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nella sala giunta di Palazzo di Vetro ha partecipato anche il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno; il consigliere provinciale Marziale Battaglia; Carol Ranieri, assessore turismo e sport, comune di Davoli; Massimo Fondata del Circolo Velico Davoli, Rosario Bressi, responsabile dei rapporti con associazioni dello staff del presidente. La manifestazione-evento consiste nella sfilata di barche a vela a motore con partenza dal porto di Crotone, Le Castella, il raggiungimento del porto di Badolato e Roccella Ionica con arrivo previsto nell’area antistante il Lido La Pineta di Simeri Mare. In occasione della manifestazione saranno offerte lezioni gratuite di vela ai bambini. “L’intento principale della nostra associazione è quello di celebrare il mare, evidenziarne l’importanza con tutte le sue risorse e le sue ricchezze – ha detto la presidente dell’associazione ‘Insegnal’etica’, Scardamaglia -. Il raduno nautico, quindi, vuole essere l’occasione per riproporre l’attenzione sulle bellezze della nostra costa: una giornata di condivisione e partecipazione in cui i bambini potranno avvicinarsi alla vela, partendo dall’importanza del rispetto delle regole”. Entusiasmo e buona volontà, rimarca la presidente Scardamaglia, estesa alla collaborazione tra i Comuni della costa e l’amministrazione provinciale. “Quella offerta dell’associazione della presidente Scardamaglia è un’opportunità da cogliere per avvicinarsi ad uno sport affascinante come la vela, che solitamente non è accessibile a tutti – ha affermato il presidente Bruno -. Il nostro Ente, nei limiti delle possibilità offerte dalla legge di riordino, è pronto a fare la propria parte per sostenere e diffondere la cultura dell’etica, del rispetto delle regole e soprattutto i valori dello sport, cogliendo l’opportunità di parlare ai giovani. In manifestazioni come queste la bellezza delle nostre risorse naturali, da cui possono trarre benefici tutti i territori, diventa centrale nella riflessione da sviluppare per compiere passi in avanti anche in collaborazioni istituzionali che possano incrementare un settore strategico come il turismo”. Il mare come risorsa che, suggerisce l’assessore allo Sport di Davoli, potrebbe anche occasione per costruire un percorso formativo ad hoc ad esempio istituendo una sede del liceo nautico proprio lungo la costa jonica catanzarese.