Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il DVNO Electronic Southern Festival approda ad Ecolandia

REGGIO. Il DVNO Electronic Southern Festival approda ad Ecolandia

Si è svolta presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa di presentazione, moderata da Franco Arcidiaco, del festival culturale riservato alla Musica Elettronica e alle arti visive, il DVNO Electronic Southern Festival, che approderà, per la prima volta a Reggio Calabria e in Calabria, il 31 luglio 2015 al Parco Ecolandia.

Protagonista dell’estate reggina 2015, il Divino Festival, programmato dall’Assessorato alla Cultura nell’ambito degli eventi dedicati all’Estate Reggina 2015, racchiude, in 12 ore di musica ininterrotta, dalle 18,00 alle 6,00 del mattino, due stage, uno dedicato alla musica EDM e un altro alla musica Techno, con l’esibizione live dei migliori deejay locali, giovani artisti emergenti e, in seconda serata, delle Guests star internazionali di primo livello.

«Un vero e proprio evento, fortemente voluto dal Comune, che assieme alla provincia e alla regione ha dato il patrocinio –che unisce tante giovani forze che hanno lavorato, senza contributi economici da parte degli enti patrocinatori, all’organizzazione dell’evento per una fullimmersion musicale nel Parco di Ecolandia» – introduce così il Presidente del Consiglio comunale Demetrio DELFINO. «Questa iniziativa- continua - è stata sostenuta dal Comune proprio con l’intenzione di valorizzare non solo la bellezza del posto che si affaccia sullo stretto, ma affinché il parco possa identificarsi quale migliore sito per organizzare concerti, teatro, cinema all’aperto e tante altre iniziative». 

Condivide il senso e il significato di questo evento anche il responsabile della comunicazione Marcello Spagnolo per il quale «il parco può rappresentare uno splendido terrazzo sullo stretto che vuole e può identificarsi come parco della città».

«Il rilancio del territorio reggino e della location Ecolandia è l’obiettivo dell’associazione Divino Festival» - afferma Marco PARISI, uno degli organizzatori dell’evento, «costituita da ragazzi di 20 e 25 anni che lavorano autosostenendosi economicamente in questa piccola imprenditoria con l’intento di elargire cultura e il meglio del loro bagaglio musicale. Dieci i gruppi messi insieme per organizzare la movida diurna e notturna e sette ospiti internazionali, tentando di dare a tutto questo anche uno scopo sociale con uno scambio di servizi con le aziende in difficoltà come ad esempio l’Atam con la quale si è prevista una convenzione per il trasporto degli ospiti da Piazzale Botteghelle fino ad Arghillà».  

«L’organizzazione piuttosto complessa – continua PARISI - ha richiesto la partecipazione dei migliori promoters della città (Rcb, Mood Eventi, Famous, Frame, Wow, Wait Event, Shaissè, PJ, Made in ItalY, Reform), della provincia e anche di Messina».

Presidente dell’associazione Divino e Promoter della Famous, Giovanni Alvaro che, dopo i ringraziamenti al Comune, alla Provincia e alla Regione, per il patrocinio e per il contributo per l’organizzazione logistica, si augura che l’evento possa essere traino per lo sviluppo turistico.

Della stessa idea l’assessore alla Cultura Patrizia NARDI «L’assessorato vuole promuovere un’offerta culturale di qualità e dare la possibilità a tutti di esprimersi sostenendo questo tipo di imprenditoria culturale, nell’ ambito delle linee guida della Comunità Europea, che abbia un ritorno per quel che riguarda uno sviluppo sostenibile sul territorio. L’Amministrazione vuole sostenere i percorsi giusti e in questo ambito il valore sociale del festival rappresenta la necessità di collegare la progettazione culturale all’integrazione sociale».  

«Il festival- conclude NARDI - proseguirà con la festa ufficiale del Reggio Calabria Pride 2015 e il concerto di Caparezza».