Direttore: Aldo Varano    

PALMI (RC). Il Festival "Facce da Bronzi" elegge i tre cabarettisti per la finale sul lungomare Falcomatà

PALMI (RC). Il Festival "Facce da Bronzi" elegge i tre cabarettisti per la finale sul lungomare Falcomatà

“Facce da Bronzi” strega Palmi. In una gremita piazza Amendola, si è svolta la seconda serata di selezione del Festival nazionale del cabaret giunto alla 3° edizione. Il format prodotto dall’associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte” con il patrocinio della Provincia di Reggio Calabria, del Comune reggino e di quello di Melito Porto Salvo e Palmi, anche quest’anno è stato ricco di brillanti comici provenienti da tutta Italia che si sono sfidati a colpi di battute e sketch per aggiudicarsi un posto per la finale del 23 Agosto sul lungomare Falcomatà. Selezionati da una giuria tecnica qualificata alla quale hanno preso parte il presidente del Consiglio provinciale di Reggio Calabria Antonio Eroi, il vice sindaco di Palmi Giuseppe Saletta e il giornalista Federico Lamberti, sono passati il trio palermitano “I bruttos” (Rosario Alagna, Damiano Terzo, Piero Salerno) con l’originale sketch delle tre carte da gioco, il duo spalla da Napoli e Salerno (Marco Reggiani e Armando Iodice) e il comico Michele Ventriglia da Curti della provincia di Caserta. Bravi tutti i concorrenti (Aldo Zumbo alias Jo Kattolo da Reggio Calabria, Marco Mittica da Canolo, i Cab-Nati (Giovanni Puglisi e Alba la Rosa) da Catania, Vincenzo Palazzo da Formia (Latina) Maurizio della Villa da Bari, Francesco Mormile da Napoli) abili a strappare risate e applausi ad un pubblico attento ed esigente. La serata dai ritmi veloci e coinvolgenti, è stata condotta dal duo comico reggino “I non ti regoli” (Giuseppe Mazzacuva e Giuseppe Scorza) insieme a Simona Ambusto che hanno arricchito lo spettacolo con simpatici sketch, in particolare l’originale interpretazione di un “ragazzo madre” alle prese con il figlio, tra pannolini, latte e ninna nanne strampalate. Cabaret ma anche tanta buona musica con le coreografie del corpo di ballo “Le divine” composto da Maria Rosa, Ilenia e Desy. A sostenere i concorrenti il comico Fausto Solidoro di “Zelig” nei panni dello stralunato Mariò de Janeiro che si è congratulato “con l’organizzazione per aver dato ai cabarettisti la possibilità per potersi esibire e mostrare il proprio talento”.

“Facce da Bronzi è una passerella di rilievo per gli artisti in gara che consentirà di occupare ai vincitori ruoli di grande prestigio nei migliori spettacoli televisivi nazionali – afferma Eroi – Un ringraziamento va al pubblico, principale protagonista degli spettacoli, l’artefice indiscusso del successo del festival e fonte del nostro entusiasmo che ci ha spinto a sostenere questo format per tre anni mobilitando una macchina organizzativa competente e proficue sinergie istituzionali”.

Concorda il vicesindaco Saletta che vede nella kermesse “un’opportunità per i concorrenti di intraprendere un nuovo lavoro e avviare una carriera ricca di soddisfazioni”.

Il Festival proseguirà con un’altra selezione il 22 agosto sul lungomare dei Mille di Melito Porto Salvo e la finalissima all’arena “Ciccio Franco” di Reggio Calabria.