Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Cisl FP: "l'Asp convochi tavolo tecnico per il terzo settore"

REGGIO. Cisl FP: "l'Asp convochi tavolo tecnico per il terzo settore"

La CISL Funzione Pubblica di Reggio Calabria ha appreso dagli organi di stampa che L’ASP reggina ha tenuto più tavoli tecnici con le varie Associazioni e Movimenti del Terzo Settore.
Lungi dal voler mettere in dubbio l’indiscutibile diritto delle Associazioni e Movimenti di essere ascoltati, si stigmatizza il comportamento dell’ASP elusivo di accordi ben precisi intercorsi con la CISL FP di Reggio Calabria il 3 giugno scorso, relativi all’attivazione di un tavolo tecnico, convocato a suo tempo per il decorso 22 giugno e poi rinviato per intervenuti impegni istituzionali dell’ ASP.
Il Segretario Generale della CISL FP reggina, Luciana Giordano, evidenzia che la CISL è ancora in attesa di una formale convocazione del tavolo tecnico sulla materia, al fine di analizzare in maniera approfondita la situazione di tutte le Strutture che erogano servizi socio sanitari in ambito disabilità mentali nel territorio reggino, con riferimento al rispetto delle condizioni e dei presupposti richiesti per il riconoscimento e l’accreditamento delle stesse e la contrattualizzazione dei servizi, anche alla luce delle prescrizioni contenute nel Piano Regionale di riorganizzazione della Rete Territoriale del Servizio Sanitario (Decreto Commissario ad Acta n. 76 del 6 luglio 2015).
Giovanni Tedesco, Responsabile del Dipartimento CISL FP Sanità Privata e Terzo Settore aggiunge che forse è il caso di sottolineare il forte ruolo di rappresentanza che il sindacato esercita nel campo sanitario e forse è ancora più utile rammentare alla Direzione Strategica dell’ASP che la CISL FP reggina ha la maggiore rappresentatività in ambito provinciale nel Terzo Settore. Ruolo che impone la partecipazione attiva ed incisiva ai tavoli di confronto (di qualsiasi connotazione giuridica) dove si discute di servizi da erogare all’utenza e di lavoro.
I due sindacalisti ritengono che in occasione del Tavolo Tecnico dovranno essere analizzati, altresì, ulteriori situazioni, quali il mancato pagamento delle fatturazioni relative al periodo marzo-giugno 2015; l’organizzazione e la funzionalità dell’Ufficio fatturazioni elettroniche; l’adozione della delibera di impegno di spesa concernente il 2° semestre 2015; la risoluzione delle problematiche relative al blocco dei ricoveri nelle Strutture residenziali del territorio.
La CISL FP non può non ribadire la particolare delicatezza della funzione assicurata dalle Strutture che operano in questo Settore e la peculiare vulnerabilità sia degli utenti che degli stessi operatori, costretti, troppo spesso, a sopportare sacrifici enormi derivanti dai continui ritardi, protratti nel tempo, nel percepire la retribuzione per il lavoro prestato.
Luciana Giordano sottolinea che non esiterà ad adire le vie legali, per palese violazione del sistema di relazioni sindacali, in caso di ulteriori ritardi nella convocazione del Tavolo Tecnico e che il protrarsi di un comportamento incurante e poco incisivo da parte del management dell’ASP rispetto alle innumerevoli problematiche del Terzo Settore sarà segnalato dalla CISL FP nelle sedi opportune, ai fini della valutazione di eventuali forme di responsabilità.

Il Responsabile Dip. Sanità Privata Giovanni Tedesco

Il Segretario Generale Terzo Settore Luciana Giordano