Direttore: Aldo Varano    

CASSANO (Cs). Sindaco scrive a Oliverio e Scura: no a declassamento nostro laboratorio d'analisi

CASSANO (Cs). Sindaco scrive a Oliverio e Scura: no a declassamento nostro laboratorio d'analisi

Il sindaco di Cassano, Gianni Papasso, ha inviato una lettera al Commissario alla Sanita' in Calabria, Massimo Scura e, per conoscenza, al Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, per dire no al paventato declassamento del laboratorio di analisi, "fiore all'occhiello della tossicologia dell'intera Asp". "Il laboratorio di analisi di Cassano - afferma - e' punto di riferimento della tossicologia di tutta l'Asp, assorbendo la quasi totalita' dell'esigenza aziendale. Esegue oltre 100.000 esami all'anno. Il laboratorio di analisi di Cassano e' l'unico centro dell'Asp che esegue lo Screening Prenatale, in Elettroforesi Capillare la Cdt, che permette di individuare soggetti che hanno assunto alcool nei 15 giorni precedenti e il PHI (Indice di Salute Prostatico) che permette una diagnosi piu' precisa del cancro della prostata. Ricorrono al laboratorio di analisi circa 200 pazienti, per un numero annuo di 3500 interventi, a cui viene eseguita la Terapia Anticoagulante Orale.

Il dato piu' importante e significativo e' che il laboratorio di analisi di Cassano e' passato dai 65.000 esami del 2008 agli oltre 350.000 del 2014. Si tratta, quindi, di una struttura di eccellenza che risponde in maniera concreta all'esigenza di un territorio vasto e densamente popolato, che possiamo definire di frontiera, per quanto riguarda soprattutto l'Alto Jonio cosentino, troppo distante dal capoluogo di provincia e sprovvisto di arterie stradali adeguate". "La sua soppressione, quindi, - ha concluso il sindaco di Cassano, Gianni Papasso, nella lettera al Commissario Scura - causerebbe un grave danno per le popolazioni che, ancora una volta, verrebbero costrette a pellegrinaggi estenuanti e snervanti per vedersi riconosciuto il piu' elementare diritto alla salute".