Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il comitato della Croce Rossa in prima linea per le operazioni di soccorso ai migranti

REGGIO. Il comitato della Croce Rossa in prima linea per le operazioni di soccorso ai migranti
 

L'attività di Emergenza del Comitato Locale della Croce Rossa di Reggio Calabria ha visto, negli ultimi anni, un costante impegno rivolto soprattutto verso i numerosi sbarchi di migranti che affollano il porto di Reggio Calabria. Dal primo sbarco del 2015, effettuato il 18 Gennaio, sono 11.698 i migranti soccorsi dai volontari del Comitato locale in collaborazione con il sistema di emergenza urgenza 118. Dietro all'organizzazione e, alla successiva attivazione, di ognuno di questi servizi vi è una macchina operativa complessa ma ormai consolidata; un sistema pianificato dal delegato all'attività in emergenza con la collaborazione dei volontari facenti parte dello staff “emergenza”, che porta all'esecuzione e alla predisposizione del "piano di intervento" per le emergenze. Per arrivare adeguatamente preparati e dare una risposta tempestiva, efficace ed efficiente ad una qualsiasi emergenza, in tempo di "pace" vengono compilate delle dettagliate schede di maxi-emergenza ed archiviate in un database, al fine di raccogliere le disponibilità dei volontari pronti ad operare in caso di necessità. La “procedura di allertamento” ha inizio con i briefing operativi presso la prefettura di Reggio Calabria, poi si passa all'attivazione dei volontari, fino ad arrivare al servizio operativo sulla banchina del porto dove si svolge sia l’attività di soccorso che quella di assistenza ai migranti che vengono recuperati in mare.  L’ultima (in ordine temporale) operazione di soccorso ed assistenza effettuata dai volontari del comitato locale di Reggio Calabria è avvenuta ieri, 17 agosto 2015 intorno alle ore 13.00, quando nel porto di Reggio Calabria sono arrivati 354 migranti giunti a bordo del pattugliatore della Marina Militare croata "Andrija Mohorovicic". I migranti, 167 uomini, 88 donne e 99 minori provenienti dall’Eritrea, Somalia, Sudan, Palestina, Siria ed Egitto che verranno collocati nei vari centri accoglienza di Lombardia, Piemonte, Abruzzo, Emilia Romagna, Toscana e Basilicata. Il Ministro della Salute, onorevole Beatrice Lorenzin, di passaggio da Reggio Calabria si è soffermata per un saluto ed un ringraziamento per il continuo ed instancabile lavoro svolto dagli enti, autorità e volontari presenti al porto.