Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Stasera "Irish Strings Quarter" in concerto nel cortile dell'Arcivescovado

REGGIO. Stasera "Irish Strings Quarter" in concerto nel cortile dell'Arcivescovado
 

In occasione delle Festività mariane, lunedì 14 settembre il Cortile dell’Arcivescovado di Reggio Calabria ospiterà l’ormai consueto Concerto promosso dal Museo diocesano “Mons. Aurelio Sorrentino”.

 

Con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio Calabria, l’ala tardo-settecentesca dell’antico Palazzo arcivescovile, che ospita a pianterreno il Museo, farà da preziosa quinta all’ Irish Strings Quartet, ensemble di musiche irlandesi formato da Alessandro Calcaramo (mandolino), Giancarlo Mazzù (bouzuki, chitarra acustica e tin whistles), Francesco Mazzù (chitarra, tamburello) e Enzo Baldessarro (contrabbasso, mandoloncello). Irish Strings Quartet nasce nel 2009 da un’idea di Enzo Baldessarro. I quattro musicisti provengono dal mondo della musica classica e del jazz ed hanno una notevole esperienza nella musica etnica tradizionale, frutto di anni di attività concertistica e di numerose registrazioni in studio. La musica tradizionale irlandese è il risultato di una evoluzione musicale che attinge al repertorio di danze di medievali e rinascimentali presente in tutta Europa. Le Gighe di origine mediorientale portate in Irlanda al tempo dei Crociati; i Reels interpretati con un tipico andamento “swing” in seguito prestato al jazz dagli immigrati irlandesi in America; le Hornpipes, danze campagnole originariamente eseguite con le cornamuse, proprie delle civiltà pastorali presenti in tutta l’area europea con varianti geografiche e culturali significative; le Polke provenienti da Polonia e centro Europa e i Valzer che racchiudono il ritmo usato dai Dervisci turchi e ottomani per raggiungere l’estasi, importato anch’esso al tempo delle Crociate. Tutte queste danze creano una varietà di colori, timbri e ritmi diversi, che si prestano ad un’interpretazione dinamica, variegata e molto coinvolgente, punto di forza del Quartetto.

Grazie alle proprie capacità musicali, aperte all’improvvisazione ed al polistrumentismo, la formazione si avvale di una serie di strumenti che creano una grande varietà timbrica e dinamica durante il Concerto. Irish Strings Quartet proporrà un viaggio suggestivo nel vasto repertorio della musica tradizionale irlandese, fra danze e ballate che creano un’atmosfera dai colori celtici e dai ritmi arcaici e coinvolgenti. Le esecuzioni dei temi saranno arricchite da improvvisazioni ritmiche e melodiche che enfatizzano il carattere popolare dei brani e rendono unica ogni esecuzione. Il Concerto, inserito nel Programma dei Festeggiamenti civili a cura del Comitato Feste patronali e supportato dal service di M. G. Company srl, rinnova quest’anno una consuetudine, quella dei Concerti del Museo diocesano, nel Cortile dell’Arcivescovado in occasione delle Festività mariane, avviata nel 2012 con il Corona Chorus, coro gospel e spirituals, e proseguita con l’esibizione nel 2013 del violinista Fulvio Puccinelli, accompagnato al pianoforte dal maestro Giuseppe Puntorieri, e nel 2014 dell’Orchestra Filarmonica Giovanile del Teatro Comunale “Francesco Cilea”, diretta dai maestri Dario Siclari e Francesco Pepè.