Direttore: Aldo Varano    

I Parchi Nazionali calabresi protagonisti a Expo 2015

I Parchi Nazionali calabresi protagonisti a Expo 2015
I Parchi nazionali della Sila, del Pollino e dell'Aspromonte – con il coordinamento della Federparchi Calabria - continuano l'esperienza ad Expo' Milano 2015, questa volta durante la Settimana del Protagonismo organizzata dalla Regione Calabria ed in corso dal 23 al 30 settembre.

In particolare, il 27 settembre sarà la giornata dedicata ai Parchi nazionali calabresi che si racconteranno attraverso un workshop il cui titolo, "Cibo, territorio e qualità della vita: eccellenze nelle aree naturali protette" rimanda in modo chiaro all'importanza che le aree naturali protette stanno assumendo sempre di più come territori in grado di favorire elevati standard di qualità della vita e come destinazioni del turismo del benessere. L'evento sarà articolato in due momenti. Al mattino, al Padiglione del Corriere della Sera, a partire dalle 11:20 i tre Parchi nazionali presenteranno le proprie eccellenze enogastronomiche ed in particolare per il Parco della Sila interverranno il suo Commissario Straordinario, Sonia Ferrari, anche Coordinatrice di Federparchi Calabria, insieme ad un responsabile tecnico della A.Pro.Zoo (Soc. coop. a.r.l. per la valorizzazione della carne podolica calabrese), Pasquale Esposito, ed a Raffele Riga, in rappresentanza di Slow Food Cosenza, che discuteranno del futuro della preziosa podolica nel Parco. Il Presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra, insieme a Luigi Gallo (agronomo dell'ARSSA e promotore del presidio della lenticchia di Mormanno), a Paolo Perrone (giovane agricoltore produttore della lenticchia in rappresentanza dell'Associazione "I custodi della lenticchia di Mormanno") ed a Luigino Viola (Presidente dell'Associazione del moscato di Saracena), discuterà della sostenibilità e delle qualità del Pollino e del marchio del Parco. Seguirà, poi, l'intervento del Presidente del Parco dell'Aspromonte, Giuseppe Bombino, che, con Rocco Mafrica (del Dipartimento Agraria Università Mediterranea di Reggio Calabria) e Elio Stellitano ( Direttore U.O.C. Medicina Interna P.O. Melito Porto Salvo), parlerà del bergamotto, vero e proprio tesoro dalle caratteristiche uniche, emblema della biodiversità, della tradizione e della tipicità di parte della provincia di Reggio Calabria. A chiudere l'evento del mattino una degustazione fredda dei prodotti tipici dei tre Parchi, prelibatezze come il caciocavallo e il vino della Sila, il caciocavallo di Ciminà accompagnato dalla confettura di bergamotto, formaggi, salumi, vino e moscato del Pollino, il bocconotto e le lenticchie di Mormanno, il pane di Cerchiara di Calabria.

Alle 14:15, sempre nel Padiglione del Corriere della Sera, avrà inizio il momento centrale della giornata, quello dedicato alla presentazione e sottoscrizione della "Carta del cibo naturale, pulito e sostenibile", al quale prenderanno parte gli ospiti dei tre Parchi calabresi. In particolare, Domenico Totaro, Presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano; Stefano Pecorella, Presidente del Parco Nazionale del Gargano e Consigliere di Federparchi; Paulo Castro, Consigliere di Europarc; Angelo De Vita, Direttore del Parco Nazionale del Cilento; Vittorio Alessandro, Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre; Massimo Geraci, Direttore del Parco Regionale dei Nebrodi; Agata Puglisi, coordinatrice del gruppo Unesco del Parco Regionale dell'Etna. La giornata si concluderà con una cena a tema, a base di prodotti gastronomici e di vini dei tre Parchi calabresi.

Sarà senz'altro un'occasione importante in cui i Parchi calabresi potranno raccontarsi ad un vasto pubblico durante un evento che sottolinea come le aree protette rappresentino una grande opportunità per garantire un futuro economico che tenga conto della salvaguardia del territorio, delle tradizioni e delle piccole realtà agricole ed artigianali.