Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Città Metropolitana, Falcomatà: "siamo pronti al decollo"

REGGIO. Città Metropolitana, Falcomatà: "siamo pronti al decollo"
 

«Un altro passo importante verso la Città Metropolitana è stato compiuto. Definita la partita del riordino delle deleghe, per il momento congelate in capo alla Provincia, guardiamo con fiducia al percorso che ci porterà in breve tempo, di concerto con tutti i comuni della Città Metropolitana, alla costituzione sostanziale del nuovo Ente». E' quanto ha riferito il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà al termine dell'incontro odierno con l'Assessore al Bilancio della Regione Calabria Antonio Viscomi e con il vicepresidente della Provincia Giovanni Verduci.

  

La riunione, tenuta a Catanzaro presso la sede della Regione Calabria, era dedicata alla definizione del percorso di attribuzione delle deleghe, così come previsto dalla Legge Regionale 14 del 2015 che indica le disposizioni urgenti per il riordino delle funzioni delle Province. Nel caso reggino in vista dell'imminente istituzione della Città Metropolitana, è previsto un percorso ad hoc, così come disposto dalla stessa legge regionale, in accordo con la legge 56 del 7 aprile 2014, cosiddetta Legge Delrio, che detta la disposizioni su Città Metropolitane, Province ed Unioni di Comuni.  Il confronto tra il Sindaco Falcomatà, il vicepresidente Verduci e l'Assessore Viscomi ha prodotto un protocollo di convenzione che dispone il congelamento di tutte le funzioni in capo alla Provincia di Reggio Calabria, in attesa della costituzione della Città Metropolitana, il cui Statuto darà indicazioni precise in merito.  «Nelle more della legge regionale di riordino delle funzioni delle Province e della Città Metropoliana - si legge nel documento - al fine di favorire l'autonomo processo di costituzione della Città Metropolitana valorizzandone le funzioni per lo sviluppo del territorio, si conviene che le funzioni di cui alla Legge Regionale 14 del 2015 restino temporaneamente in capo alla Provincia di Reggio Calabria che continuerà a svolgerle con il relativo personale e con l'impegno della Regione Calabria di trasferire le risorse finanziarie convenute».

  

«Il percorso di avvicinamento alla costituzione della Città Metropolitana procede all'insegna di una sinergia istituzionale che è sintomo di grande maturità - ha aggiunto il Sindaco Falcomatà al termine dell'incontro - da mesi ormai procediamo gomito a gomito per sincronizzare il passaggio burocratico delle funzioni all'idea di sviluppo che abbiamo del futuro Ente. La Città Metropolitana sarà una straordinaria opportunità di sviluppo per il nostro territorio. Valorizzerà i comuni periferici, attraverso un disegno integrato e policentrico, e darà un nuovo impulso di coordinamento alla governance del territorio. Un progetto al quale ci stiamo dedicando con entusiasmo ed attenzione. Il passaggio delle deleghe era fondamentale per la definizione degli strumenti che andranno in capo al nuovo Ente. Il nostro obiettivo era che non fosse concepito come una scatola vuota ed è stato raggiunto. L'altro passaggio importante riguarda le risorse finanziarie, che per il momento passeranno dalla Regione alla Provincia e che costituiscono la benzina che ci consentirà di metter in moto la macchina della Città Metropolitana. Presupposti essenziali che insieme alle altre tappe che abbiamo predisposto e che affronteremo da qui ai prossimi mesi, ci consentiranno di farci trovare pronti allo storico appuntamento. La Città Metropolitana adesso è un aeroplano posizionato in pista e pronto al decollo – ha concluso il Sindaco Falcomatà - governeremo la partenza e ci preoccuperemo di farlo volare in alto senza strattoni ma con i motori al massimo della propulsione».