Direttore: Aldo Varano    

REGGIO.Riorganizzazione delle società comunali, Gangemi: «La strada è quella giusta. Il Sindaco dimostra coraggio."

REGGIO.Riorganizzazione delle società comunali, Gangemi: «La strada è quella giusta. Il Sindaco dimostra coraggio."
Rep 

«L’Amministrazione comunale procede come da programma alla riorganizzazione dei servizi e delle società comunali. Il sindaco ha le idee chiare ed il percorso tracciato è quello che ci porterà in poco tempo ad una riforma organica che si attendeva da anni». È quanto dichiara in una nota il consigliere delegato alle società comunali del Comune di Reggio Calabria Francesco Gangemi commentando il recente incontro con i rappresentanti sindacali dei lavoratori.

 

«Dialogo e trasparenza sono alla base di questo processo - ha aggiunto Gangemi - incontrando per l’ennesima volta sindacati e lavoratori, il sindaco ha dimostrato che le risorse umane e lo straordinario bagaglio di esperienza che hanno acquisito, sono fattori che saranno sempre al centro del percorso di riorganizzazione dei servizi. Anche l’acquisizione della quota prima afferente al socio privato in Reges lo dimostra. I lavoratori transiteranno sotto l’egida di Palazzo San Giorgio e saranno traghettati, senza soluzione di continuità, verso il nuovo assetto di governance per le società comunali. La prima volta che il Comune chiude un’operazione così vantaggiosa nei rapporti con i soci privati delle partecipate, per di più a costo zero. Fatti concreti che mettono a tacere le maldicenze di tutti coloro che, come in altre tristi situazioni, tentano di strumentalizzare il bisogno dei cittadini per mere finalità politiche. Un atteggiamento irresponsabile, finalizzato solo a gettare fumo negli occhi e creare scompiglio, pensando di trattare i lavoratori come cavie per tentare velleitari attacchi all’Amministrazione. Per fortuna i lavoratori si rendono conto della grande attenzione con la quale il Comune sta governando questo processo e sanno riconoscere le prese in giro».

 

«Noi andiamo avanti per la nostra strada - ha concluso il consigliere delegato - continuiamo ad agire con senso responsabilità e lungimiranza. Questa Amministrazione si è messa in testa di fare le cose per bene, lavorando per il bene della collettività, senza padrini né padroni, senza l’obbligo di cambiali in bianco da dover onorare. Non era affatto scontato considerando il punto di partenza all’atto del nostro insediamento. Per gli ex lavoratori di Multiservizi era necessario modificare una legge dello Stato. Lo abbiamo fatto. Il Sindaco dimostra coraggio, responsabilità e concretezza, tre ingredienti essenziali, la cui assenza in questi anni ha prodotto lo sfacelo che avevamo di fronte fino a un anno fa e che oggi è ormai solo un brutto ricordo».