Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. La lettera dei cittadini di Santa Venere: il Sindaco ci ha preso in giro"

REGGIO. La lettera dei cittadini di Santa Venere: il Sindaco ci ha preso in giro"
 

ReP

Ci dispiace entrare nel merito di una polemica che ci vede come attori principali di una vicenda che viene utilizzata a solo scopo di aumentare le divisioni politiche di Reggio Calabria. Come cittadini di S.Venere abbiamo letto con stupore le ultime uscite del consigliere Albanese del quale riportiamo integralmente:”conosciamo bene la questione della strada di Santa Venere. E’ sempre stata tra le priorità dell’ Amministrazione Falcomatà così come altri interventi sulle periferie cittadine. Un’attenzione che abbiamo sempre dimostrato producendo atti e fatti concreti, a differenza di quanto fa la minoranza che si limita a qualche giretto turistico per poi blaterare alla stampa strumentalizzando le istanze dei cittadini e giocando sulla pelle dei loro figli’’.Ebbene il risultato di questa attenzione particolare che è sul piano triennale delle opere pubbliche di Santa Venere non esiste. Realizzare qualche opera da queste parti non serve, quindi impegno pari a ZERO.

 

Sia ben chiaro noi non vogliamo partecipare a nessuna speculazione di carattere politico e ci sentiamo traditi da tutti i partiti, ma alcuni comunicati risultano offensivi e imbarazzanti per chi quotidianamente vive in stato di disagio e di pericolo. Per non parlare della dichiarazione che lo stesso Albanese rilascia alla stampa, in cui afferma:”In questi mesi più volte abbiamo incontrato i nostri concittadini di Santa Venere in più occasioni ci siamo confrontati sulle esigenze ed i bisogni di una comunità da sempre bistrattata dalla politica e quest’Amministrazione ha abbracciato per la prima volta e non solo simbolicamente. Sia chiaro a tutti: Il sindaco Falcomatà e la sua giunta sono venuti a trovarci in due occasioni. Il giorno della presentazione della giunta e qualche mese dopo ad un altro incontro sempre in chiesa dove erano presenti Falcomatà ,Marcianò , Muraca, Mauro, Marino Demetrio e qualche giornalista. Quindi tutti i costanti incontri dei nostri amministratori con gli abitanti del paese sono nella mente e nei pensieri del consigliere Albanese e del consigliere Castorina che, perché,sicuramente, a S.Venere non si sono più visti e la comunità si vede per l’ennesima volta tradita e umiliata. Per quanto riguarda altre dichiarazioni, rilasciate sempre dal delegato alla manutenzione stradale, e ‘’alla raccolta differenziata che abbiamo avviato nonostante tutte le difficoltà contingenti, alla sistemazione del manto stradale nelle vie interne S.Venere, ai lavori per la messa in sicurezza della scuola elementare,al servizio bus per i bambini della scuola media inferiore realizzato da Atam, esternalizzando il servizio, ed infine la richiesta alla Provincia, anche grazie alla collaborazione di alcuni consiglieri di minoranza assenti alla conferenza stampa del centrodestra, che garantirà dopo anni il trasporto degli istituti superiori a tutela del diritto allo studio. La dimostrazione che mentre qualcuno abbaia alla luna altri producono atti e tutelano i diritti dei cittadini’’.

 

L’unica cosa vera, e gliene diamo atto, è che sono state riparate le buche delle vie interne e che passano quasi regolarmente, ma lo mettiamo a conoscenza che ad oggi 02\10\2015 i Nostri figli devono andare a scuola con mille difficoltà e soprattutto a loro spese. Non esiste nessun contributo e nessuna agevolazione per le nostre famiglie. Ci è rimasta solo la promessa fatta dal sindaco a Marzo nella chiesa di S.Venere che a settembre sarebbe partito un servizio ‘’dedicato’’ per il quale si impegnava personalmente. Come se non bastasse, il consigliere Albanese a supporto interviene addirittura il capogruppo del PD Castorina che sostiene:”I cittadini sanno che il Sindaco e gli Assessori hanno già effettuato tutti i passaggi burocratici necessari per risolvere il problema , investendo della questione sia il Consorzio di Bonifica, per il passaggio di proprietà, che l’ Avvocatura Civica, per l’eventuale ipotesi di un intervento su di un bene non di proprietà comunale ’’.

 

Ma ci faccia il piacere! Sono anni che si conosce questo problema e si conosce pure la soluzione: quella di fare i lavori di messa in sicurezza di concerto tra i due enti Comune e Consorzio di Bonifica, che recentemente ha confermato su un quotidiano che la proprietà è esclusivamente del Comune. L’ ultimo pensiero è rivolto alla nostra comunità, che per l’ennesima volta si è sentita presa in giro dalle affermazioni di una politica che non cambia, nonostante diversi siano gli amministratori della cosa pubblica. Il nostro Sindaco, a quasi un anno dalla sua elezione, sta dimostrando che quella di presentare la sua giunta a S.Venere è stata una trovata pubblicitaria di cattivo gusto. E’ venuto a prenderci in giro fino a casa e questo nessuno lo aveva mai fatto. Non si rende conto che sta scherzando col fuoco e che con i disagi delle persone non si fa spettacolo. Si agisce! 

 

                                                                                                                 Firmato:

 

                                                                                     I cittadini di S.Venere