Direttore: Aldo Varano    

BOVA (RC). Riparte all'Euclide il percorso di giornalismo a scuola

BOVA (RC). Riparte all'Euclide il percorso di giornalismo a scuola
Giornalismo, tecniche di comunicazioni di massa ed esercitazioni alla lettura critica dei testi, questo ed anche molto altro sarà al centro dell’attività formativa rivolta agli studenti della sezione Liceo scientifico dell’Istituto di Istruzione Superiore Euclide di Bova Marina. Il percorso formativo, fortemente voluto dalla dirigente scolastica Carmen Lucisano riservato agli studenti dell’ultimo triennio prenderà il via ufficialmente il prossimo 23 di ottobre in continuità con l’esperienza nata lo scorso anno e concretizzatasi in una positiva collaborazione con la testata giornalistica “In Aspromonte” periodico diretto da Antonella Italiano. A chiarire tempi, modalità di attuazione e finalità del percorso formativo è il giornalista Gianfranco Marino che di concerto con i docenti del dipartimento di lettere della sezione liceo scientifico si occuperà di sviluppare la parte teorico pratica. “Dalla prossima settimana - spiega Marino - ripartiremo con un percorso formativo rivolto ai ragazzi delle classi terze, quarte e quinte del liceo scientifico, forti della positiva esperienza maturata lo scorso anno. Tra le novità rispetto allo scorso anno, illustrate qualche giorno addietro nel corso dell’incontro con le famiglie è da segnalare l’inserimento in orario curriculare da parte del dipartimento di lettere dell’insegnamento di giornalismo e tecniche delle comunicazioni di massa per i ragazzi del secondo biennio. Il percorso - prosegue Marino - che si concluderà alla fine di maggio prevede una parte riservata alla didattica ed una alla sperimentazione pratica. I ragazzi, seguiti anche dai docenti di lettere avranno la possibilità di apprendere le principali tecniche di scrittura giornalistica, approcciare la lettura critica e l’analisi dei testi, sperimentare la gestione delle attività di redazione e la gestione di un blog e di un sito internet, per quanto riguarda invece la parte strettamente teorica, i ragazzi si cimenteranno nello studio della storia del giornalismo e dell’evoluzione dei mezzi di comunicazione, dalla nascita della rotativa ai nuovi mezzi di comunicazione fino all’utilizzo corretto dei social come nuovo strumento di divulgazione dei messaggi. Il gradimento riscontrato fino ad ora e la partecipazione entusiasta dei ragazzi e delle famiglie - conclude Marino - ci suggerisce la bontà della scelta formativa, facendo allo nel contempo ben sperare rispetto alla possibilità di bissare il successo dello scorso anno regalato dalla collaborazione col periodico In Aspromonte e dalla splendida esperienza dell’alternanza scuola lavoro attraverso la quale i ragazzi, grazie alla disponibilità di una Tv locale hanno potuto cimentarsi addirittura nella realizzazione di un Tg dell’Istituto interamente gestito da loro”.