Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Appuntamenti di Novembre promossi dal CIS della Calabria

REGGIO. Appuntamenti di Novembre promossi dal CIS della Calabria
 

 

 

Lunedì 9 novembre, alle ore 17.15, presso la libreria Culture, via Zaleuco - Reggio Calabria, a cura del Centro Internazionale Scrittori della Calabria, sarà presentato il libro “Aristotele contempla il busto di Omero” di Elio Stellitano, Città del Sole Edizioni. All’incontro, coordinato da Loreley Rosita Borruto, Presidente del CIS, parteciperanno lo storico Francesco Arillotta e il filosofo Gianfranco Cordì. Saranno presenti l’Editore Francesco Arcidiaco e l’autore Elio Stellitano, direttore del reparto di Medicina Interna dell’Ospedale di Melito Porto Salvo. Il sottotitolo del libro fa riferimento ad articoli, recensioni e saggi brevi scritti dall’autore in un arco temporale di oltre 40 anni e precedentemente pubblicati in periodici, riviste o volumi. Stellitano spazia da “L’iposemantica di De Mauro” a “Poesia come progetto”, da “Camus”a Dylan Thomas” e “Storia di Sirio” a “Strategie nell’assedio”, da “I criteri delle antologie poetiche” a “Indagine preliminare sulla poesia di Vincenzo Misefari” ecc.. Mercoledì 11, alle ore 17.30, nella sala della chiesa di San Giorgio al Corso, per il ciclo di incontri “Cinema e …”, attraverso numerosi spezzoni di film il prof. Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, farà una approfondita analisi su alcuni film che hanno trattato l’argomento “Gli italiani a tavola nel cinema”. Cinema - cibo è il binomio che in questi ultimi decenni ha raccontato il rapporto tra gli italiani e la tavola. Ha rappresentato la fame, ha messo a fuoco la storica arte di arrangiarsi di un popolo unico e la cultura non solo gastronomica di un paese, in cui la cucina esprime più che altrove il luogo degli affetti, del gusto, dei desideri, dell’opulenza e della povertà. . “I nonni: nuovi ruoli nella famiglia e la tutela giuridica dei rapporti con i nipoti” sarà il primo incontro di una serie di manifestazioni promossi dal CIS che avrà luogo venerdì 13 novembre 2015, alle ore 17.15, presso la libreria Culture. Relatore dell’incontro sarà l’avvocato Giuseppe A. Morabito, Presidente dell’Associazione “Pro familia” di Reggio Calabria. Seguirà l’intervento programmato del dott. Paolo Arcudi, sociologo. Il nonno ha un ruolo ben preciso all’interno delle famiglie italiane; non è solo il depositario di un sapere antico ma una persona che racchiude dentro di se un patrimonio di storie, racconti, stili di vita, da condividere con i nipotini.Il nonno pensionato è una risorsa economica per la famiglia, all’interno della quale è una persona di fiducia che saprà anche svolgere il ruolo di educatore quando i genitori sono assenti. “Che il Signore benedica i nostri nonni … sono importanti nella vita della famiglia per comunicare quel patrimonio di umanità e di fede che è essenziale per ogni società” sono le parole di Papa Francesco pronunciate in Brasile durante la giornata mondiale della gioventù. Lunedì 16 novembre, alle ore 17.15, presso la libreria Culture ci sarà la conferenza “L’assassinio di Ipazia e la fine della scuola scientifica di Alessandria”. Attraverso il contributo di Slides relazionerà Paola Radici Colace, Prof. Ordinario di Filologia Classica dell’Università di Messina, Presidente d’onore del CIS della Calabria. Ipazia, figlia del matematico Teone, nacque ad Alessandria d’Egitto intorno al 370 d.C., fu barbaramente assassinata nel marzo del 415, vittima del fondamentalismo religioso che vedeva in lei una nemica del cristianesimo. Con il sacrificio di Ipazia inizia un lungo periodo oscuro in cui il fondamentalismo religioso tenta di soffocare la ragione della scienza e della verità.