Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Al via il 48° anno sociale del Circolo del Cinema "Charlie Chaplin"

REGGIO. Al via il 48° anno sociale del Circolo del Cinema "Charlie Chaplin"

 

Al via il 48° anno sociale del Circolo del Cinema “Charlie Chaplin”, la storica associazione culturale che opera nella città di Reggio con importanti iniziative di cultura cinematografica e una seguitissima rassegna aperta ai soci.

Primo appuntamento in programma la decima edizione del Premio Internazionale di critica cinematografica “Maurizio Grande”, il 10 e 11 novembre prossimi, nell’ambito del Festival Horcynus Orca winter edition “Ricordare per dimenticare”, in collaborazione con l’Università Mediterranea.

L’importante manifestazione è dedicata alla figura di Maurizio Grande, prematuramente scomparso. Docente di Semiologia dello spettacolo presso l’Università della Calabria e di Storia del cinema presso l’Università di Siena e di Paris-8, autore di numerosi saggi sui problemi di linguaggio teatrale e di teoria dello spettacolo, è stato particolarmente vicino al Circolo e alle sue attività. Per ricordarlo, sulla traccia di studio e ricerca da lui segnata, il Circolo premia, grazie ad una qualificata giuria italo-francese, due lavori saggistici, uno per ciascun paese. Quest’anno il riconoscimento viene conferito, per la sezione francese, a Benoit Turquety, assistente nella sezione di Storia ed Estetica del Cinema dell'Università di Losanna, e, per la sezione italiana, a Ivelise Perniola, docente di Storia e Critica del Cinema e Cinematografia documentaria all'Università Roma Tre.

“Abbiamo voluto premiare due giovani studiosi che stanno approfondendo tematiche legate al post documentarismo, - ha specificato Claudio Scarpelli, presidente del “Chaplin” - cioè a una nuova tendenza del cinema internazionale verso produzioni in bilico tra fiction e non fiction, come nuovi strumenti per indagare il reale e rappresentarlo attraverso il linguaggio cinematografico”. “Siamo molto lieti, inoltre, di continuare il prezioso sodalizio con la Fondazione Horcynus Orca, con la quale siamo impegnati da diverso tempo a costruire un vero ponte culturale tra le due sponde”.

Due giorni intensi in programma. Il 10 alle ore 20.30 presso il Cinema Odeon la cerimonia di consegna dei premi alla presenza dei membri della Giuria, docenti universitari e critici cinematografici: Gioia Costa, Enrico Magrelli, Jean Paul Manganaro, Piero Montani, Jean Louis Comolli. Di seguito la proiezione di “Taxi Teheran”, esempio di film-documentario girato e interpretato in Iran da Jafar Panahi, regista censurato nel suo paese. Il giorno dopo gli eventi si spostano presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Mediterranea. Alle ore 10.00, nella sala Tesi, l’incontro degli studenti con i premiati, e alle ore 17.00, presso l’Aula Magna, - in collaborazione con Area-Componente dell’Associazione Nazionale Magistrati, - la proiezione del film “Anime nere” di Francesco Munzi e il conseguente dibattito in sala con Gioacchino Criaco, autore del romanzo “Anime Nere”, Roberto Lucisano, magistrato, Paolo Diano, giornalista ANSA, Domenico Lucano, Sindaco di Riace, e lo stesso Claudio Scarpelli, Presidente del Circolo.

La consueta rassegna cinematografica inizierà invece il 19 gennaio 2016 e proseguirà fino a maggio, il martedì presso il cinema Odeon. Un programma ricco, impreziosito dalla collaborazione con numerose associazioni, - “ArciGay - I due mari”, Jiineca, Ecopoiesis, SITTC, e la stessa Area - che in questi anni si sono avvicinate all’attività del Circolo, e con le quali si è avviato un percorso di approfondimento su alcune tematiche a partire da film visti e commentati insieme. Ancora un’altra novità per quest’anno, la possibilità da parte di soci di proporre delle proiezioni a scelta tra i titoli presenti nella ricca cineteca del Chaplin, una volta a settimana presso la sede del circolo.