Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Ergastolano Filippo Barreca torna a casa per grave malattia

REGGIO. Ergastolano Filippo Barreca torna a casa per grave malattia
L'ergastolano Filippo Barreca, 59 anni, ristretto presso la casa penale di Sulmona poiche' definitivamente condannato per fatti consumati nel comprensorio pellarese negli anni '80-90, versa in gravissime condizioni di salute gia' valutate dal magistrato di sorveglianza del tribunale dell'Aquila, Bianca Maria Serafini. Per questo motivo tornera' a casa. A renderlo noto, in un comunicato, sono gli avvocati Barbara Amicarella, Aurelio e Steve Chizzoniti che lo assistono. "Il magistrato di sorveglianza - proseguono - ha gia' disposto l'acquisizione attraverso la questura di Reggio Calabria della disponibilita' dei parenti del condannato ad assisterlo dopo la sospensione dell'esecuzione della pena a causa della drammatica diagnosi che riferisce di 'frammenti di neoplasia stromale maligna di alto grado con aree di necrosi e con reperti morfologici ed immuno fenoti indicativi di liposarcoma pleomorfo'. Lo stesso avra', quindi, la possibilita' di curarsi in famiglia che raggiungera' nei prossimi giorni a Pellaro di Reggio Calabria". Gli avvocati Aurelio e Steve Chizzoniti sottolineano "la grande sensibilita' del sostituto procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, che opportunamente informato dell'incalzante patologia non ha esitato a sollecitare personalmente la questura reggina ad evadere tempestivamente la richiesta articolata dal magistrato di sorveglianza dell'Aquila volta a verificare la disponibilita' dei familiari dell'ergastolano a ricevere il congiunto in casa. Gli stessi hanno quindi potuto formalizzare e sottoscrivere prontamente presso i competenti uffici il richiesto impegno, indispensabile per la conclusione dell'iter istruttorio".