Direttore: Aldo Varano    

Parco Aspromonte:parere favorevole al bilancio di previsione 2016

Parco Aspromonte:parere favorevole al bilancio di previsione 2016
 

 

   

La Comunità del Parco, riunitasi lo scorso venerdì 13 novembre e presieduta da Giuseppe Zampogna, ha espresso unanime parere favorevole al bilancio previsionale dell’esercizio Finanziario dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, relativo all’annualità 2016. Durante i lavori dell’Assemblea dei Sindaci e delle rappresentanze della Provincia di Reggio Calabria e della Regione Calabria, che costituiscono la Comunità, sono stati anche discussi ed approvati all’unanimità: l’Adeguamento del Regolamento sulle funzioni della Comunità del Parco nonché le modifiche e le integrazioni previste al Regolamento provvisorio per il trasporto delle armi all’interno dell’Area Protetta. Il Presidente Zampogna ha inoltre illustrato e discusso l’avvio delle procedure per la redazione del Piano Pluriennale Economico e Sociale, evidenziando come la programmazione debba valorizzare opere, interventi ed investimenti che, unitamente alle esigenze di conservazione della natura e della biodiversità, rilancino lo sviluppo socio-economico nei 37 Comuni inclusi all’interno del territorio del Parco. Il Presidente dell’Ente Parco Giuseppe Bombino, con riferimento agli ultimi gravosi eventi meteorici che hanno afflitto il territorio aspromontano, ha annunciato l’avvio di procedure straordinarie per la promozione di interventi e misure sostenibili e coerenti con le finalità istituzionali dell’Ente, volti alla prevenzione del rischio idrogeologico all’interno del territorio del Parco.  La Comunità del Parco, infine, ha approvato all’unanimità un documento strategico che il Presidente Bombino ha realizzato, d’intesa con Zampogna, per accompagnare e supportare il processo costitutivo della Città Metropolitana, nel quale il Parco Nazionale d’Aspromonte e la Comunità che lo costituisce rappresentano un valore aggiunto in termini naturalistici e ambientali, storici, culturali e identitari.