Direttore: Aldo Varano    

FALCOMATA': "Reggio Città Metropolitana è già realtà. Garantiremo rappresentatività, governabilità, utilità"

FALCOMATA': "Reggio Città Metropolitana è già realtà. Garantiremo rappresentatività, governabilità, utilità"
 

 

«Stiamo entrando nella fase calda che porterà alla costruzione concreta del modello amministrativo ed istituzionale della Città Metropolitana di Reggio Calabria. È un processo che deve partire dal basso, dalle istanze dei territori, che saranno messe a sistema nell’idea di statuto e nell’assetto organizzativo che daremo al nuovo Ente, con il pieno coinvolgimento delle istituzioni locali e degli attori sociali». Con queste parole il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha aperto la riunione dei Sindaci dell’area dello Stretto, tenutasi ieri a San Roberto. Un incontro richiesto dal primo Cittadino di Reggio Calabria che nelle prossime settimane parteciperà ad altri appuntamenti simili, in tutte le aree della Città Metropolitana. A questa prima riunione, oltre al Sindaco Falcomatà e al Professore Francesco Manganaro, Docente di Diritto Amministrativo all’Università Mediterranea, erano presenti i Sindaci e gli Amministratori dei Comuni dell’area più prossima al territorio urbano di Reggio Calabria. «Il nuovo assetto di governance che stiamo costruendo - ha aggiunto il Sindaco Falcomatà -  terrà conto non solo della rappresentanza delle aree che costituiscono la Città Metropolitana, ma anche della loro rappresentatività. A livello organizzativo è importante che il nuovo Statuto promuova un assetto realmente democratico, che valorizzi le specificità delle aree, ed al contempo dia garanzia di governabilità all’Ente. In questo quadro è importante definire con precisione quali saranno le competenze ed i rapporti tra la Città Metropolitana e gli altri Enti, con i Comuni, con la Regione Calabria, con il Governo e con le istituzioni europee. Contestualmente, sul piano culturale ed identitario, la Città Metropolitana dovrà essere capace di entrare nelle dinamiche sociali del territorio ed essere percepita come un soggetto concretamente utile ai cittadini, vicino alle loro istanze, attrattore di risorse, economiche ed umane. Al di là degli aspetti puramente istituzionali è importante ragionare in termini di sviluppo. Le scelte che stiamo compiendo oggi influiranno fortemente sul futuro di questa terra. I giovani ci chiedono spazi, opportunità, servizi, infrastrutture. È a loro che dobbiamo pensare approcciandoci alla grande sfida che ci pone questa nuova dimensione metropolitana». «Reggio Città Metropolitana è una straordinaria opportunità per il nostro territorio - ha concluso il primo cittadino - e sarà davvero un motore di crescita solo se saprà essere un luogo, fisico e ideale, vissuto da Cittadini Metropolitani. Un obiettivo che ovviamente non si raggiungerà in poche settimane, ma va inserito in un percorso di medio e lungo periodo. Nel frattempo è importante agganciare da subito questo percorso con il sistema delle Città Metropolitane italiane che, ad oggi, rappresenta il 40% del Pil nazionale e sarà uno dei pilastri portanti per la crescita economica e sociale dell’intero Paese».