Direttore: Aldo Varano    

Da Forza Italia per la Calabria due proposte settoriali per la Legge di Stabilità

Da Forza Italia per la Calabria due proposte settoriali per la Legge di Stabilità

Tra gli emendamenti presentati da FI alla Legge di Stabilità da sottolineare le proposte dei deputati calabresi di FI Jole Santelli, coordinatore regionale del partito, e Roberto Occhiuto, suo vice, che si concentrano sulla valorizzazione delle caratteristiche paesaggistiche del territorio e al potenziamento delle strutture portuali al fine di
creare delle condizioni che possano  favorire lo sviluppo di settori principe dell'economia regionale e l'attrattività turistica della Calabria e del Mezzogiorno.

"Il Percorso dei due Mari" è un percorso che unisce la Calabria, dalla corona del Pollino alle pendici dell'Aspromonte passando per la maestosità della Sila e gli splendori delle Serre.
Il percorso che utilizza la sentieristica giá realizzata all'interno dei Parchi, oltre alle bellezze naturalistiche ha l'obiettivo di mettere in luce la ricchezza di beni architettonici che impreziosisce la Calabria, dai centri religiosi, Conventi, Monasteri e Abbazie, alla magnificenza di caratteristici Castelli e Torri.
I due deputati chiedono al Governo di riconoscere la specificità calabrese in quanto nessun'altra regione può vantare al proprio interno tre Parchi naturali di rilevanza nazionale che hanno fisionomie ed identità totalmente differenti, tali da costituire un immenso polo attrattivo unico in termini paesaggistici ed architettonici.
Un progetto importante che funge anche da filo conduttore delle diverse culture dei territori calabresi e che punta alla valorizzazione delle aree interne e delle specificità della regione, come ad esempio il settore agroalimentare, e che ha le potenzialità per divenire un importante attrattore turistico per l'intero Sud.

L'altro emendamento, invece, presentato da Santelli e Occhiuto, chiede al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti maggiori investimenti per i centri portuali calabresi commerciali e turistici ed in particolare il potenziamento dei porti di Cetraro, di Corigliano, di Vibo Valentia, di Crotone, di Roccella e di Villa San Giovanni.

Due proposte su due assi fondamentali, il primo emendamento sulle bellezze delle aree interne ed il secondo sul mare, che possono essere il volano per il rilancio dell'economia e permettere alla Calabria di diventare ciò che merita di essere.