Direttore: Aldo Varano    

PANETTA: "consiglio comunale aperto al Palasport di Locri, ripartiamo dal confronto"

PANETTA: "consiglio comunale aperto al Palasport di Locri, ripartiamo dal confronto"
 

 

  

Gesti intollerabili quelli riservati in questi giorni ad alcuni dirigenti dello Sporting Locri, entusiasmante e valida realtà sportiva della Calabria intera. Una realtà che, come sottolineato anche dalle compagne Enza Bruno Bossio e Federica Roccisano, contribuisce ad offrire un'immagine positiva di Locri e della Calabria, fuori dai tradizionali luoghi comuni che affliggono la nostra regione. Insinuare la paura in una comunità viva ed effervescente come la nostra diventa un'inaccettabile ferita ad ogni cittadino libero, la dignità di un intero paese non può essere messa in discussione e mortificata dalla follia di pochi disperati incoscienti che, pur di scatenare sentimenti di paura e timore  utili a qualche incomprensibile e deprecabile fine, agiscono da vigliacchi. Ritengo che lo Sporting Locri debba continuare senza tentennamenti il suo cammino sportivo e sociale e che i dirigenti possano essere messi in condizione di rappresentare un esempio di resilienza, in una terra per troppo tempo vittima della più tragica delle paure ed oggi consapevolmente protagonista di un percorso di cambiamento che la vede al centro di una nuova realtà sociale e culturale. In tal senso, è importante sottolineare la rassicurante tempestività di intervento del Prefetto di Reggio Calabria che ha già predisposto un’audizione presso il Cosp per i dirigenti. Al fianco delle istituzioni, ne sono certa, ci sarà tutta la comunità locrese, vittima tanto quanto la squadra dei gesti intimidatori indirizzati ai dirigenti e non carnefice come qualche distratta riflessione vorrebbe farci credere in queste ore. Sia questa un'occasione di riflessione per la nostra città, a tutela della propria immagine sociale, lo dico a gran voce soprattutto agli amministratori cittadini a cui lancio l'idea di un consiglio comunale aperto al PalaSport. La discussione ed il confronto siano il mezzo attraverso il quale ripartire tutti insieme. Non lasciamo che Locri diventi facile bersaglio della superficialità e, soprattutto, non permettiamo che una realtà importante come quella dello Sporting Locri ceda il passo alla paura.

  

Barbara Panetta,

 

segreteria provinciale del Partito Democratico di Reggio Calabria