Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Neri e Marcianò: "pronti i nuovi condizionatori per i plessi scolastici di Trunca, Gallina e Luppinari"

REGGIO. Neri e Marcianò: "pronti i nuovi condizionatori per i plessi scolastici di Trunca, Gallina e Luppinari"

Saranno completamente sostituiti gli impianti di condizionamento dei plessi scolastici delle frazioni di Trunca, Gallina e di Contrada Luppinari. Su indicazione del Sindaco Giuseppe Falcomatà, hanno disposto il provvedimento l’Assessore alle Finanze Armando Neri di concerto con l’Assessore ai Lavori Pubblici Angela Marcianò. I lavori, disposti con urgenza, saranno eseguiti immediatamente. Da tempo i due assessorati avevano preso in carico il problema evidenziato dai genitori, dagli studenti e dagli insegnanti dei tre plessi scolastici. «Inizialmente si era ovviato al problema attraverso la dotazione di alcune stufe elettriche - ha spiegato l’Assessore ai Lavori Pubblici Angela Marcianò - una soluzione temporanea in attesa che fosse disposto il provvedimento di sostituzione di tutto l’impianto di condizionamento delle tre scuole. Ma già nelle scorse settimane, così come abbiamo provveduto all’impianto della scuola di Vinco, ci siamo attivati per ovviare al problema attraverso una soluzione definitiva». 

«La sostituzione completa degli impianti di condizionamento ha previsto uno stanziamento complessivo di circa 30 mila euro - ha spiegato l’Assessore alle Finanze Armando Neri - una somma aggiuntiva che non era prevista tra le poste riservate alla manutenzione e che abbiamo appositamente individuato. Nelle prossime ore si procederà con l’intervento». 

«Siamo vicini alle istanze dei genitori, degli studenti e degli insegnanti di tutti i plessi scolastici, ancor più a quelli che si trovano nei centri periferici - hanno aggiunto gli Assessori Neri e Marcianò - le scuole in periferia sono un baluardo di socialità e di democrazia, l’intenzione dell’Amministrazione e del Sindaco Falcomatà è sempre stata massima verso queste realtà fondamentali per la crescita civile dell’intera comunità. Massima disponibilità dunque a tutte le esigenze che in questi mesi abbiamo evidenziato, nella consapevolezza che i mesi a seguire saranno decisivi per la definizione di un piano di interventi organici che interessi in maniera strutturale e definitiva tutti gli edifici scolastici cittadini che evidenziano questo genere di criticità».