Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Falcomatà accoglie Ardizzone: "autorità portuale dello Stretto è una soluzione condivisa"

REGGIO. Falcomatà accoglie Ardizzone: "autorità portuale dello Stretto è una soluzione condivisa"
 

 

 

«Non si tratta certo di una missione pacificatoria, ma ritengo importante la presenza del Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone, che ha voluto incontrarci a Palazzo San Giorgio per ribadire una sinergia istituzionale peraltro mai messa in discussione. L’Autorità Portuale dello Stretto è una risorsa per la Città Metropolitana di Reggio Calabria quanto per quella di Messina. Lo sosteniamo da tempo e adesso che il risultato è stato ottenuto vogliamo rilanciare riempiendo questa soluzione logistica di contenuti e risorse». È quanto ha dichiarato il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà nel corso dell’incontro con il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone, svoltosi questa mattina nel Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio. «In tempi non sospetti - ha aggiunto il Sindaco - avevo sostenuto apertamente che la creazione di un’unica Port Authority sarebbe stata la migliore soluzione per lo sviluppo dei nostri territori ed assolutamente fondamentale al processo di conurbazione tra le due sponde dello Stretto. Una visione strategica che ho condiviso con il Governo, nella persona del Ministro Graziano Delrio e dello stesso Presidente Matteo Renzi, e che oggi si è pienamente realizzata, confermando la sede dell’Autorità a Gioia Tauro come soluzione logica ed ampiamente condivisa». «Dubbi ed incertezze - ha concluso il Sindaco - ancor più se sostenute da luoghi comuni ed analisi frettolose, non fermeranno questo percorso. L’autorità portuale dello Stretto, la più grande del Mediterraneo, restituisce alle Città Metropolitane di Reggio Calabria e Messina il ruolo di porta meridionale d’Europa. Dopo decenni di divisione il mare torna ad essere un elemento di unione, nonché una straordinaria opportunità di sviluppo per il nostro territorio».