Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. PCdI: "Anas: premio Nobel per la disorganizzazione"

REGGIO. PCdI: "Anas: premio Nobel per la disorganizzazione"

 

ReP

"Purtroppo anche in Calabria nevica! Già è accaduto anche in Calabria: giorno 19.1.2016 ha nevicato! Un evento atmosferico in realtà normale in inverno. Eppure dalle nostre parti ci ha trovato completamente impreparati. O meglio ha trovato completamente impreparati gli Enti preposti alla gestione dell’Autostrada e cioè l’ANAS e (per diverse ragioni) la Protezione Civile. E’ così accaduto che centinaia, se non migliaia di persone si sono trovate bloccate sull’Autostrada nel tratto tra Cosenza Sud ed Altilia Grimaldi per ore ed ore (dal pomeriggio fino a tarda notte); senza soccorso alcuno, al freddo ed al gelo a doversi autogestire in condizioni disperate!In quelle autovetture vi erano bambini piccoli, persone anziane ed ammalate. Coordinamento tra gli enti preposti (protezione Civile e ANAS) uguale a zero! Con l’aggravante che le previsioni meteo avevano previsto la neve anche a bassa quota proprio per quel giorno. Sarebbe bastato chiudere il traffico autostradale in quel tratto; apporre qualche segnale nei punti strategici. L’ANAS non è riuscita nemmeno ad attivare questi elementari mezzi di informazione. Insomma un caso da premio Nobel per la inettitudine, l’incuria, la impreparazione che non può e non deve cadere nel dimenticatoio. A che serve mantenere una struttura come la Protezione Civile se poi quando vi è necessità non riesce a dare risposte idonee? Ma soprattutto ci chiediamo: chi controlla l’operato di questo grande molok che è l’ANAS, Ente peraltro che attrae enormi risorse da parte dello Stato (che poi sono soldi dei cittadini)? Di recente il Governo Renzi, facendo finta di voler dare risposte alle tante lamentele che vengono da tutte le parti della Penisola ha pensato bene di sostituire l’Amministratore Delegato con un manager della sua corte. Insomma anzicchè affrontare i veri problemi di un Ente chiacchierato a 360 gradi ha pensato di ampliare la sua già potente egemonia. Però la pseudo-medicina, visti i risultati, ha aggravato la malattia. Ed in ultimo. Ma il Presidente della Regione Calabria che fa? Chi difende la Calabria se non il Suo primo cittadino? Ci saremmo aspettati uno scarto di orgoglio; una presa di posizione netta e decisa del maggior Organo Istituzionale; eppure niente o quasi; sembra anche lui colpito dall’epidemia renziana. Anche questa occasione ci conferma che – ed in questo da sempre ci riteniamo impegnati – debba tornare ad essere argomento principe della politica calabrese la “Questione Meridionale”; di tal forza da superare le “cento sfumature di grigio” delle istituzioni, calabresi e nazionali ed oggi purtroppo anche Europee.  

 

Partito Comunista d’Italia 

Segretaria Provinciale: Lorenzo Fascì 

Segretaria Regionale: Michelangelo Tripodi