Direttore: Aldo Varano    

NDR. Nel covo-bunker dei latitanti trovate armi

NDR. Nel covo-bunker dei latitanti trovate armi

 

I latitanti catturati dalla

Polizia di Stato sono ritenuti entrambi soggetti influenti di

due cosche di 'ndrangheta. Gli investigatori hanno scovato i

due ricercati che trascorrevano insieme la latitanza in una

zona impervia di montagna tra Maropati e Melicucco, nella Piana

di Gioia Tauro. I due sono stati catturati in un bunker

difficilmente raggiungibile, una struttura all'interno di un

manufatto, con il necessario per vivere. La polizia ha

sequestrato delle armi. Giuseppe Ferraro, latitante da un

ventennio, e' ritenuto elemento di vertice della struttura

'ndranghetistica operante a Oppido Mamertina. Giuseppe Crea,

ricercato da oltre 10 anni, e' ritenuto elemento apicale della

omonima cosca di 'ndrangheta operante a Rizziconi. Ferraro e'

stato condannato all'ergastolo, Crea e' stato condannato per

associazione mafiosa. Crea, a breve sarebbe stato inserito

nell'elenco dei primi 10 latitanti piu' pericolosi stilato dal

Ministero dell'Interno. La duplice cattura e' avvenuta grazie

alle sofisticate indagini della Squadra Mobile di Reggio

Calabria, diretta dal primo dirigente Francesco Ratta',

assistita dal Servizio centrale operativo della Polizia di

Stato.