Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il Cis promuove “Il teatro del Siglo de Oro”

REGGIO. Il Cis promuove “Il teatro del Siglo de Oro”
 

 

 

Nel contesto del ciclo di incontri su “Miti e suggestioni nelle voci del Sud … del mondo” sezione dedicata al grande maestro della letteratura italiana “Antonio Piromalli”, giovedì 18 febbraio 2016, alle ore 16.45, presso la Biblioteca comunale “P. De Nava” di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori promuove “Il teatro del Siglo de Oro”. Relazionerà la prof.ssa Mila Lucisano, docente di Italiano e latino presso il Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Reggio Calabria, componente del Comitato Scientifico del Cis. Letture scelte a cura di alcuni studenti del Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Reggio Calabria. Il Siglo de Oro spagnolo si sviluppa a partire dai primi anni del ‘500 a tutto il ‘600, e viene identificato “periodo aureo” proprio perché avvengono mutamenti positivi per la Spagna in diversi settori, tra i quali la letteratura e la politica. Il teatro si sviluppa sotto tutti i suoi aspetti, sia in termini di struttura che di linguaggio. Il teatro diventa la forma di intrattenimento preferita dal popolo. Vengono costruiti in questo periodo numerosi auditorium all'aperto, detti corrales. Una delle caratteristiche del teatro di questo periodo è proprio la grande varietà di argomenti trattati. Vengono messe in scena opere con soggetti appartenenti alla storia, all'epica medievale, alle diverse tradizioni, alla religione ed alla vita di ogni giorno. Le pieces teatrali sono scritte in versi e sono caratterizzate dalla polimetria, cioè dall'uso di diversi tipi di metrica. Si utilizzano versi di lunghezza differente a seconda dell'argomento trattato dall'opera. Il risultato fu un equilibrio perfetto tra la bellezza poetica della parola e la sua efficacia drammatica. Durante il Siglo de Oro tragedia e commedia si fusero in un unico genere. Tra i protagonisti di questo fortunato periodo letterario ricordiamo: Felix Lope De Vega, Francisco de Quevedo, Miguel Cervantes, Pedro Calderon de La Barca, Luis Zapata, Lopez de Mendoza, Antonio de Torquemada e numerosi altri.