Direttore: Aldo Varano    

BENTIVOGLIO. La solidarietà di Confindustria

BENTIVOGLIO. La solidarietà di Confindustria
 
“Confindustria Reggio Calabria esprime vicinanza e solidarietà all’imprenditore Tiberio Bentivoglio, colpito dall’ennesima, vigliacca, intimidazione. Quanto sta accadendo in città e nel resto della provincia ha assunto dimensioni non più tollerabili. Occorre andare oltre le semplici parole e intervenire, con urgenza, per arginare una deriva che rischia di affossare in modo irreversibile il tessuto economico e sociale reggino”. E’ quanto afferma il direttivo di Confindustria Reggio Calabria in relazione al gravissimo incendio doloso avvenuto, la scorsa notte, ai danni dei magazzini della sanitaria Sant’Elia di proprietà di Tiberio Bentivoglio. “Le 'attenzioni' della criminalità organizzata nei confronti dell’imprenditore Bentivoglio – proseguono gli Industriali reggini – destano particolare inquietudine e profonda amarezza, poiché colpiscono una persona che con grande coraggio da sempre conduce la propria attività imprenditoriale nel pieno rispetto della legalità e, soprattutto, respingendo e denunciando qualsiasi forma di condizionamento mafioso. Per questo oggi è indispensabile che la comunità civile faccia sentire la propria voce e che le istituzioni intervengano subito con azioni concrete a sostegno di quanti, proprio perché hanno il coraggio di denunciare, non possono essere lasciati soli. Servono atti tangibili - conclude Confindustria Reggio Calabria - in grado di contenere questa interminabile escalation criminale e, al tempo stesso, misure concrete a sostegno degli imprenditori reggini che, nella stragrande maggioranza, come Bentivoglio chiedono solo di poter svolgere liberamente la propria attività ma quotidianamente devono fare i conti con una realtà indegna di un Paese civile”.