Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Cala il sipario sulla Festa del Cioccolato

REGGIO. Cala il sipario sulla Festa del Cioccolato
 

Cala il sipario sulla tre giorni più golosa d’Italia. Boom di presenze e un bilancio più che positivo per la prima edizione de “La Festa del Cioccolato” ospitata su Corso Garibaldi, organizzata dall’Associazione nazionale dei maestri cioccolatieri “Choco Amore”, patrocinata dal Comune di Reggio Calabria, in collaborazione con Confcommercio, CCN Magna Grecia e Fiva Reggio Calabria. I Maestri cioccolatieri, provenienti da tutta Italia, hanno portato in piazza la cultura e l’arte della produzione artigianale del cioccolato. Oltre 20 stand cioccolatosi che hanno soddisfatto ogni tipo di palato, creazioni uniche e degustazione tipiche di ogni regione.  Virtù salutistiche, curiosità, nozioni e sapori del cioccolato apprese dai diversi laboratori didattici organizzati dell’Apar (Associazione pasticcieri artigianali reggini) e opere di scultura realizzate dal maestro friulano Stefano Comelli che per l’occasione ha realizzato, su un blocco di 50 kg di cioccolato, e dopo un lavoro di ben 18 ore un bassorilievo raffigurante la dea Athena, uno dei principali simboli di Reggio che sarà donata all’Associazione “Libera” con lo scopo di raccogliere fondi per Enza e Tiberio Bentivoglio. A ricevere simbolicamente la scultura è stata l’Assessore comunale alle Attività produttive del Comune di Reggio Calabria, Mattia Neto, delegata dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, che non ha potuto non constatare l’ottima riuscita della manifestazione. «Vedere un corso pieno di gente, proveniente anche dalla provincia, ci inorgoglisce e ci dà la forza per andare avanti e fare sempre meglio. Un’iniziativa che sta girando l’Italia e porta in piazza migliaia di persone, di famiglie avvicinandoli alla valorizzazione dell’arte e ella lavorazione di prodotti tipici, in questo caso del cioccolato – ha aggiunto la Neto -, un prodotto utilizzato fin dai tempi dei Maya, scopritori di questo nobile alimento dagli importanti effetti terapeutici».  A far da cornice alla Festa, che non ha penalizzato per nulla gli artigiani locali, anche una serie di attività collaterali ludiche ed artistiche con l'animazione per i più piccoli organizzata da “Il Cerchio Magico” e l’intrattenimento della scuola di ballo “Pretty Woman”.  Un bilancio positivo per una kermesse, unica nel suo genere, che ha animato il cuore della città. Soddisfatta la Confcommercio reggina che proporrà all’Amministrazione comunale un appuntamento annuale da portare in piazza.