Direttore: Aldo Varano    

LOCRIDE. I Carabinieri: Abbiamo arrestato il piromane di Mammola

LOCRIDE. I Carabinieri: Abbiamo arrestato il piromane di Mammola

 

Nota Stampa del 26 marzo 2016

Mammola (RC). I Carabinieri arrestano un 22enne del luogo che ha Incendiato un bar e la facciata di un’abitazione privata e poi danneggiato un ristorante.

I Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, a conclusione di una speditiva ma complessa ed articolata attività info-investigativa, hanno tratto in arresto, nella flagranza dei reati di incendio e danneggiamento aggravato, SCALI Nicodemo, 22enne del luogo, celibe, disoccupato, con precedenti di polizia, già noto alle FF. OO..

A tale epilogo, gli inquirenti sono arrivati a seguito delle immediate, ininterrotte attività d’indagine che, dalle prime ore di stanotte, dopo essere stati allertati sull’utenza pronto intervento “112” in ordine ai danneggiamenti verificatisi in quel centro in danno di due noti esercizi commerciali e dell’abitazione di una 49enne commerciante, hanno consentito di addebitare al prevenuto i citati episodi, atteso altresì il breve lasso temporale intercorso tra gli eventi, nonché l’analogo modus operandi.

In particolare, durante la meticolosa e concitata fase delle acquisizioni probatorie posta in essere nell’immediatezza dai Carabinieri della Stazioni di Mammola e Grotteria, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo di Roccella Jonica, ove sono state passate al setaccio numerose vie limitrofe dei luoghi teatri dei fatti con individuazione di possibili telecamere utili. Il giovane, al termine di articolata attività d’indagine, dopo essere stato individuato girare a piedi per le vie cittadine, all’esito della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello avente lama lunga 6,5 cm emanante un intenso odore di liquido infiammabile, sottoposto successivamente a sequestro.

Tale dato, messo a confronto con le risultanze investigative derivanti dai sopralluoghi esperiti nelle aree interessate ha consentito, pertanto, di addebitare al prevenuto i citati danneggiamenti.

All’arrestato, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stata sequestrata una patente di guida belga, recante la sua effigie fotografica ma riportante altre generalità: pertanto lo SCALI è stato deferito all’A.G. anche per falsità materiale commessa da privato.

Arrestato, espletate formalità di rito, tradotto presso la Casa Circondariale di Locri, a disposizione del Sostituto Procuratore di Turno preso la Procura di Locri, Dott.ssa Rosanna SGUEGLIA.