Direttore: Aldo Varano    

COSENZA. La Camera di commercio torna protagonista nell'alternanza scuola-lavoro

COSENZA. La Camera di commercio torna protagonista nell'alternanza scuola-lavoro
 

 

   

La Camera di Commercio di Cosenza, promotore degli interessi delle imprese ed Ente privilegiato per le sue funzioni dal mondo dell’istruzione, con un’altra delle sue innovative iniziative, dimostra di essere ancora una volta un Ente al passo con le riforme in atto nel Paese. Richiamandosi ai criteri previsti dalla recente riforma della scuola italiana, sarà presentato agli organi di stampa il primo accordo sottoscritto con un Istituto superiore della provincia nell’ambito delle nuove funzioni previste nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. A siglare questo primo Protocollo d’Intesa con l’Ente camerale sarà il Liceo “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo. La firma dell’accordo si terrà nel corso di una conferenza stampa, che si terrà mercoledì 30 marzo 2016, alle ore 11.30, presso la sala Mancini della Camera di Commercio di Cosenza. Il Protocollo, primo in Calabria per genere e contenuti, sarà siglato dal Presidente dell’Ente, Klaus Algieri, e dalla Dirigente Scolastica dei Licei di Belvedere, Maria Grazia Cianciulli. La firma avverrà dopo la presentazione dell’accordo e dei nuovi impegni e del ruolo che assume la Camera di Cosenza in riferimento alla legge 107/2015. L’evento avverrà alla presenza della Segretaria Generale dell’Ente camerale di Cosenza, Erminia Giorno, e dell’Assessore regionale con delega a Scuola, Lavoro, Welfare e Politiche Giovanili, Federica Roccisano. Sono previsti, a seguito della firma dell’accordo, anche gli interventi in teleconferenza dell’eurodeputato Gianni Pittella e del Segretario Generale di Unioncamere Nazionale, Giuseppe Tripoli. “La nuova disciplina - dichiara in una nota il presidente Algieri - individua tra i maggiori protagonisti della riforma della scuola proprio la Camera di Commercio, che per le sue finalità istituzionali e le attività che svolge può contribuire, assieme alle istanze scolastiche e formative, allo sviluppo di un proficuo raccordo tra sistema scolastico-formativo e mondo del lavoro, elemento essenziale per l’efficacia dell’alternanza scuola-lavoro. Questa nostra iniziativa si integra perfettamente con le attività promosse da Unioncamere nazionale, riferimento essenziale per le nostre attività avanguardiste, anche in vista di quanto sarà investito nella formazione dei giovani per il loro avviamento al mondo del lavoro attraverso l’orientamento e l’e-placement”.