Direttore: Aldo Varano    

L’Invalsi e la verifica acquisizioni studenti. Calabria, Sicilia, Campania imbrogliano (insegnanti complici). ARITO

L’Invalsi e la verifica acquisizioni studenti. Calabria, Sicilia, Campania imbrogliano (insegnanti complici). ARITO

compitodi AURELIA ARITO - La Calabria è tra le tre regioni italiane più imbroglione nelle prove Invalsi. Assieme a Campania e Sicilia ha barato di più. Il dato emerge dalla valutazione “Cheating”. Dimostra che, complici e talvolta addirittura promotori dell’imbroglio gli insegnanti, le prove per valutare gli studenti sono inquinate. A partire, e soprattutto, dalla terza media.

Sono i dati ufficiali della presentazione del rapporto nazionale Invalsi 2014 al Miur.

Il "cheating", in cui siamo campioni, misura quanto le prove per misurare l’apprendimento e che si svolgono dentro le scuole, sono scorrette. Il meccanismo attraverso un complesso sistema, approvato internazionalmente, permette il confronto tra i dati di tutta Italia e individua comportamenti anomali nello svolgimento dei test specie quando ad essi partecipa un’intera classe. I dati registrano, nette differenze territoriali e verranno restituiti alle scuole che quindi si troveranno di fronte un giudizio positivo o impietoso che si spera apra riflessioni sulla programmazione scolastica.

Nelle prove svettano Friuli, Veneto e Trentino. Buona la performance delle Marche che ogni anno raggiunge risultati migliori di quelli precedenti. Il Sud è fermo in fondo, soprattutto a causa di Calabria, Campania e Sicilia. In Sardegna alle superiori, in matematica (vero e proprio punto dolente del sistema scolastico nazionale) il 75% degli studenti non raggiunge il punteggio medio nazionale. Sulla matematica, in generale, persiste la supremazia dei maschi sulle femmine.
Il Nord ottiene risultati decisamente migliori di quelli della media nazionale. Il Centro è attorno alla media. Il Sud e le isole, sotto.

Problema, può fare uno scatto in avanti una società che non riesce a istruire i suoi studenti e che quindi gli prepara uno svantaggio rispetto alle capacità degli altri? Dovrebbe essere una degli assilli principali della Calabria. Ma non pare che siano in molti a preoccuparsene o a lavorare per una rimonta.