Direttore: Aldo Varano    

CAFIERO DE RAHO. Drammatica denuncia: giustizia in ritardo per carenza di magistrati

CAFIERO DE RAHO. Drammatica denuncia: giustizia in ritardo per carenza di magistrati

"I ritardi sono conseguenti a un allarme che da questa Procura e' stato dato ripetutamente". Lo ha detto il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero De Raho, nel corso della conferenza stampa odierna sull'operazione "Mauser", rispondendo alle domande dei cronisti sui tempi dell'indagine, iniziata nel 2006 e conclusa oggi dopo otto anni. Il Procuratore si e' dilungato sulle carenze registrate negli organici, che lui stesso ha illustrato la settimana scorsa al ministro della Giustizia giunto a Reggio Calabria per un incontro coi vertici della magistratura e con l'avvocatura reggina.

"I reati - ha proseguito Cafiero De Raho - vengono commessi in straordinaria abbondanza. Abbiamo incontrato il ministro della Giustizia per dire che gli organici sono vuoti per un terzo, un quarto o piu'. Dalla dda vanno via 3 magistrati di grande esperienza, altri due erano andati via circa un anno e mezzo fa, quindi tutta la Dda si rinnovera' del 50 per cento con magistrati anche molto giovani. Su Reggio Calabria non ci sono domande di magistrati anziani, i magistrati si formano a Reggio e poco dopo entrano alla Dda, unico caso rispetto al resto del Paese. Qui il numero di magistrati non e' mai soddisfatto, mancano sempre tre e anche sei magistrati. Al ministro della Giustizia abbiamo fatto richiesta non solo del riempimento dell'organico del personale amministrativo, perche' l'organico dei magistrati compete al Csm, ma abbiamo anche detto che un organico di 26 e' insufficiente, e abbiamo chiesto e un aumento di almeno 5 unita'. Questo - ha continuato il procuratore - e' un esempio di come su determinati fatti su cui bisognerebbe intervenire con urgenza non c'e' la possibilita' di farlo". "In quegli stessi anni - ha puntualizzato il procuratore, il quale solo l'anno scorso e' giunto a capo della Dda reggina - vi sono state indagini che hanno richiesto impegno eccezionale. Se la 'ndrangheta come tutti dicono e' l'emergenza sovranazionale, Reggio Calabria - ha concluso - dovrebbe essere dotata di un organico capace di operare. Pensate che il Tribunale e' in una situazione ancora peggiore, da settembre comincera' a celebrare soltanto i maxiprocessi". (fonte agi)