Direttore: Aldo Varano    

BRONZI. Liuzzi (fi) a Santelli (Fi). Sei provinciale, illiberale e perniciosa

BRONZI. Liuzzi (fi) a Santelli (Fi). Sei provinciale, illiberale e perniciosa
"L'onorevole Jole Santelli eviti i ricatti nell'encomiabile tentativo di difendere lo straordinario territorio calabrese e la sua cultura". Così il senatrore Piero Liuzzi, capogruppo di Forza Italia in commissione Istruzione e beni culturali di Palazzo Madama sulla posizione assunta dalla deputata reggina che ha proposto di legare l'eventuale invio dei Bronzi di Riace all'Expo di Milano a un investimento del Mibact per la costituzione di un unico parco archeologico della Magna Graecia a Reggio Calabria. "La grande manifestazione milanese - spiega Liuzzi - voluta dai governi a guida Berlusconi, costituirà una variegata vetrina per il Paese e, pertanto va assecondata la volontà di esporre il meglio dell'Italia, dalle eccellenze manifatturiere ai grandi attrattori di storia, arte, architettura, compresi i Bronzi che, difatti, sono patrimonio universale e fungeranno da viatico per implementare turismo, sviluppo e occupazione in Calabria". "Pensare di concedere le due belle statue bronzee al mega evento meneghino in cambio di concessioni e finanziamenti per la terra calabra - conclude Liuzzi - francamente denota provincialismo, tradisce la tradizione liberale sulla cultura come patrimonio comune, alimenta la miopia dei campanilismi perniciosa ai fini della rappresentazione unica della nazione quale luogo abitato dal genio universale".