Direttore: Aldo Varano    

LOCRI. Il sindaco sull'incontro con Callipo

LOCRI. Il sindaco sull'incontro con Callipo

(rep)

Locri, le considerazioni del Sindaco dopo l’incontro di oggi con Gianluca Callipo

Il Sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, interviene con delle considerazioni personali, espresse attraverso Facebook, in seguito all’incontro tenutosi quest’oggi con Gianluca Callipo, che a qualcuno ha provocato risentimento e “mal di pancia“.

GIANLUCA CALLIPO INCONTRA PUBBLICAMENTE E NELLA CASA COMUNALE UN’AMMINISTRAZIONE DEMOCRATICAMENTE ELETTA DAL POPOLO. I SOLITI FALSI MORALISTI DELLA POLITICA INSORGONO E GRIDANO ALLO SCANDALO.

Innanzitutto, ringrazio il caro Sen. Renato Meduri per le belle e "poco offensive" parole che ha avuto nei miei confronti. Malgrado tutto la mia stima nei Suoi confronti rimane immutata.
Poi, in merito all’incontro di questa mattina con Gianluca Callipo, mi permetto di fare delle pubbliche considerazioni.

Un possibile candidato alla Presidenza della Regione Calabria chiede incontrare, legittimamente, un'Amministrazione Comunale che per dovere, garbo e cortesia lo riceve e si confronta apertamente sulle criticità del territorio.

Mi sembra che in tutto ciò non ci sia nulla di scandaloso, ma solo un modo giusto, chiaro e trasparente di interpretare la politica.

Quando altri possibili o probabili candidati ci chiederanno un incontro saremo pronti e disponibili a riceverli ed ascoltarli.

Quando ci proporranno un progetto serio, valido e concreto di sviluppo per la locride non avremo alcuna difficoltà a valutarlo e sposarlo.

Noi siamo qui. Gli incontri li facciamo in Comune e non come “altri” nelle montagne o nelle case con doppia entrata ed uscita per non farsi vedere o non dare nell’occhio.

A coloro i quali oggi mi additano e gridano alo scandalo vorrei chiedere dove si trovavano quando il sottoscritto, in solitudine a destra e nel silenzio della sinistra, criticava scelte politiche sbagliate e deleterie del governo regionale, responsabile di aver affossato la locride, smantellato l'Ospedale ed impedito lo sviluppo?

Io e la mia Amministrazione siamo persone libere e ci confrontiamo con tutti coloro i quali vogliono contribuire al cambiamento ed allo sviluppo del nostro territorio che non sarà mai più, per quel che ci riguarda, il serbatoio elettorale di evidenti fannulloni della politica.

Giovanni Calabrese

Orgogliosamente Uomo di destra ed Uomo libero di pensare e di scegliere e di portare avanti una Rivoluzione Democratica