Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Caro dr Strano, faremo l’Arena lido e altro per ritrovare la città Bella e Gentile

REGGIO. Caro dr Strano, faremo l’Arena lido e altro per ritrovare la città Bella e Gentile

falcomatà   di GIUSEPPE FALCOMATÀ -

 Egr. dr. Federico Strano, la prego di scusarmi se rispondo solo oggi, con colpevole ritardo, alla sua cortese e civile lettera aperta del 21 luglio scorso, approfittando del periodo feriale che mi ha dato la possibilità di smaltire un po’ di lavoro arretrato. 

Il completamento dell’Arena Lido mi sta molto a cuore, ricorderà, infatti, che faceva parte del mio programma elettorale; ma purtroppo, come spesso succede, le ragioni del cuore e della mente si trovano a doversi scontrare con il grigio muro delle pastoie burocratiche.  
 
Ha ragione lei, l’Arena è un’icona di quella Reggio Bella e Gentile che noi vogliamo ritrovare ad ogni costo ed è per questo che ho dato mandato agli uffici competenti, di inserirla come elemento centrale nel contesto di riqualificazione che permetterà il prolungamento del lungomare fino al porto; l’obiettivo è di stralciare quest’opera dal progetto complessivo e portarla a compimento nel più breve tempo possibile. Non è pensabile che una città come la nostra non debba poter fruire di spazi adeguati per le attività culturali; le anticipo, inoltre, che stiamo lavorando a un grosso progetto tendente al recupero di un’altra storica struttura della città.  
 
Come lei ben sa, non è semplice il lavoro di un’amministrazione che mira esclusivamente al bene comune, incurante delle pressioni dei vari comitati d’affari che assumono le sembianze più svariate.
 
 Per quanto riguarda, invece, il problema degli scarichi a mare e del restauro del Lido avrà certamente seguito gli sviluppi delle vicende sui giornali; stiamo lavorando con impegno e con passione, tra mille difficoltà e ostacoli, tra polemiche montate ad arte da corifei nostalgici di un passato, basato esclusivamente sull’interesse di pochi nel totale disprezzo del bene comune.
 
Ogni giorno raggiungiamo un piccolo risultato, il buon governo è un mosaico le cui tessere vanno apposte di giorno in giorno e possono anche non rivelare il quadro d’assieme, ma chi ha buoni occhi per vedere e non ha la mente ottenebrata dalla malafede e dal pregiudizio, non ha difficoltà a rendersene conto. 

Continui pure a prestare il suo senso civico al servizio della città noi non mancheremo di far tesoro dei sui preziosi suggerimenti.

 *sindaco di Reggio