Direttore: Aldo Varano    

Reggio è Comics STRATI

Reggio è Comics STRATI

reggiocomics

di MARCO STRATI -

Un tocco di colore e fantasia ed il colpo d’occhio tra cielo e mare che solo lo stretto nostrano sa dare, stiamo parlando del komics Reggio Calabria ovvero una fiera del fumetto giunta alla seconda edizione organizzata da “Dedalo” in collaborazione con 89zero18 e che vede come location lo storico complesso turistico reggino “Oasi village”.

La fiera della durata di quattro giorni (5/8 dicembre) vede la divisione in “aree” legate a tematiche diverse ma tutte con il comun denominatore della “fantasia” riprodotta in attività ludiche ma allo stesso tempo dal sentore artistico e accattivante; Ritornando alle aree tematiche, vengono proposte: L’area Comics, con la partecipazione di fumetterie variopinte e dai molteplici accessori per appassionati e non, con uno spazio dedicato al fimo; da segnalare la presenza della Casa editrice Schockdom insieme agli autori ; in particolare abbiamo avuto modo di chiacchierare con Simone Albrigi aka “SIO”, autore dei popolari video su YouTube di Scottecs, l’omino rotolo di carta igienica che traduce le canzoncine abbinandole a delle vignette esilaranti, nonché autore del videoclip di un pezzo degli Stato Sociale feat er Piotta;

Simone, prima volta a Reggio? Impressioni?Si prima volta, fantastica città e bell’iniziativa!

Cosa ci porti di bello in riva allo stretto? Una nuova raccolta edita per Schockdom: “Questo è un libro con i fumetti di Sio!”

In particolare quali personaggi hai riportato qui, ci sono tutti? No assolutamente tutti no, i più significativi degli ultimi anni!

Quindi un chiaro riferimento, ai vari Scottecs in primis il dottor Culo-cane e tanti altri, tutti molto famosi nelle nuove generazioni.!

Augurando buona continuazione all’eclettico SIO ed esortandolo a trovare ispirazione per le sue vignette attraverso paesaggi e concittadini delle nostre sponde (in quanto al grottesco/nonsense potrebbe scrivere una trilogia), altra area interessante è quella medievale, dove tra una rappresentazione e la vista di un’armatura ci intratteniamo con i ragazzi della “Militia fretensis”, la riproposizione di un passato bellico che va dal dall’XI al XII secolo che è pane quotidiano per questi ragazzi che, spiegando in maniera attenta l’evoluzione dell’armatura nel corso della storia medievale, fanno notare un “giochino” in loro compagnia: “L’onagro” una macchina bellica utilizzata sulle navi o a difesa delle fortificazioni antiche; notando le botte date durante la rappresentazione ci segnalano che il duello è davvero reale, tecnicamente si chiama “impatto pieno” ed anche se alcune zone del corpo non possono essere colpite, attenti ai cavalieri!

Tra le altre aree da segnalare, l’area music inaugurata il 5 dicembre dal live di Giorgio Vanni e che vedranno l’esibizione dei 4toon dei g.o.p.s e dei game over press start, l’area workshop con la fumettista Anna Leotta e l’Accademia del fumetto ReggioComix; Infine un’area ristorazione con le immancabili specialità giapponesi ed in infine un’area games dove sono stati allestiti diversi giochi vintage tra i quali Space Invaders e il mitico Pac- Man.

Un bel successo per il di Komics Reggio perché in fondo volare con la fantasia in tempi di crisi può dar colore ad un cielo che è stanco di essere grigio, e, per citare Donquijote Doflamingo a Marinefor (autore One Peace): I pirati sono il male?! La Marina è la giustizia?! Queste cose sono state cambiate continuamente nel corso della storia! Le persone che si trovano al vertice cambiano ciò che è bene e ciò che è male! "La giustizia vincerà"?! Certo! Chiunque vincerà questa guerra sarà la giustizia!