Direttore: Aldo Varano    

La Calabria di ANIME NERE sbanca alle nomination per il Donatello

La Calabria di ANIME NERE sbanca alle nomination per il Donatello

david     NOSTRO SERVIZIO -

Con la leggerezza di una farfalla che danza Anime Nere di Francesco Munzi , che ha portato sullo schermo il capolavoro letterario di Gioacchino Criaco, sfonda tutti i record con grande naturalezza. E il 16 gli porta anche fortuna. 16, un record che stracciò tutti i precedenti, furono i minuti di applausi ininterrotti a Venezia; una standing ovation senza precedenti. 16 sono le nomination al David di Donatello, il prestigiosissimo premio Oscar dell’Italia molto ambito dai grandi del cinema mondiale.

Un’esperienza così, con tanta Calabria dentro e con tante discussioni sulla nostra terra non era mai capitata. Col film di Munzi siamo entrati nel circuito alto dell’arte cinematografica e, di conseguenza, in una riflessione che potrebbe aiutarci a uscire dai luoghi comuni che ci sono stati appiccicati addosso.

Le nomination per il Donatello sono: miglior film, regista, sceneggiatura (Munzi, Ruggirello e Braucci), produttore (Cinema Undici con Babe Films con Rai Cinema), attore protagonista (Fabrizio Ferracane), attrice Non Protagonista (Barbora Bobulova), fotografia (Vladan Radovic), musicista (Giuliano Taviani), canzone Originale Anime Nere di G.Taviani, scenografo Luca Servino, costumista Marina Roberti, truccatore Sonia Maione, Acconciatore Rodolfo Sifari, Montatore Cristiano Travaglioli, Fonico di Presa Diretta Stefano Campus, e il David Giovani.

E mentre con piglio predatore Anime Nere fa incetta di premi (dopo il passaggio a Venezia ha vinto il festival di Bari mentre la pellicola è già stata acquistata da mezzo mondo) infuria una discussione a lato per capire come sia stato possibile fare un film come Anime nere con soli 2 mln e 700mila euro. E’ probabile sia stato possibile, l’ha ripetuto spesso Gioacchino Criaco, perché in Calabria appena s’è capito il progetto vi è stata una gara a dare una mano (attività a cui si sono rigorosamente sottratte tutte le istituzioni tranne il Parco dell’Aspromonte che ha subito visto le possibilità che un’opera del genere avrebbe dato alla montagna calabrese).

Così con 16 nomination Anime nere ha battuto Il giovane favoloso di Mario Martone (film su Leopardi) che s’è fermato a 14 ed ha distanziato Mia Madre di Nanni Moretti (in corsa per l'Italia al Festival di Cannes) e Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores, rimasti entrambi a dieci.

La consegna dei premi David di Donatello, Accademia del cinema italiano presieduta da Gian Luigi Rondi, si terrà venerdì 12 giugno al Teatro Olimpico di Roma