Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Salone dell'orientamento, Irto agli studenti: la Calabria ha bisogno di voi

REGGIO. Salone dell'orientamento, Irto agli studenti: la Calabria ha bisogno di voi
Inaugurazionedi AURELIA ARITO -  «La Calabria ha bisogno di voi. Restate qui, scegliete le università calabresi». È un appello quello del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, rivolto agli studenti accorsi numerosi a palazzo Campanella per l'inaugurazione del 10° Salone dell'orientamento. Un invito a valorizzare l'università calabrese e contrastare l'esodo dei giovani. A pochi giorni dalla notizia del calo del 40% delle iscrizioni alla Mediterranea, ed in generale delle regioni del Mezzogiorno, appare necessario aprire una riflessione. «L'unica strada per invertire tale tendenza – spiega Irto – è mettere in piedi un sostegno economico all'università. La Regione Calabria deve investire sugli atenei utilizzando le importanti risorse che sono messe a disposizione della formazione e della ricerca nel Por 2014-2020». 

Oltre al supporto economico, appare necessario valorizzare il prodotto universitario e favorire l'incontra tra domanda e offerta di lavoro. Così il Salone dell'orientamento rinnova l'attenzione che la città di Reggio rivolge all'istruzione e informazione ai giovani calabresi sulle tematiche del lavoro e della formazione universitaria. La rassegna, inaugurata ieri a palazzo Campanella e, parallelamente, presso le sedi dell'Università Mediterranea, si concluderà il 14 novembre. Attraverso incontri, laboratori e seminari formativi, la manifestazione offrirà la possibilità – dopo la tappa di Messina del 4,5 e 6 novembre - ai giovani calabresi di confrontarsi con il mondo accademico, istituzionale ed imprenditoriale.

Centrale l'azione di contrasto alla fuga degli studenti calabresi che vede in prima linea Massimiliano Ferrara, prorettore della Mediterranea. «Siamo in un momento positivo di crescita – afferma - benché qualche articolo giornalistico in questi giorni abbia detto il contrario. I passi avanti ci sono, come la creazione di un corso di laurea magistrale in economia in lingua inglese». Convinta della necessità di intervento per permettere ai ragazzi calabresi di trovare qui la strada per potersi realizzare ed attrarre studenti anche da fuori, l'assessore regionale alla scuola, lavoro, welfare e politiche giovanili, Federica Roccisano. «Come Regione – dichiara - stiamo cercando di creare un sistema più accogliente possibile».

Nell'ambito della rassegna, inoltre, verrà dato spazio alle tematiche della mobilità europea «opportunità – sottolinea l'assessore comunale alle politiche comunitarie, Giuseppe Marino – spesso poco conosciute da rivolgere alle vere energie rinnovabili del territorio, i giovani».

La manifestazione è promossa dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Reggio, dalla Città metropolitana di Messina, dal Comune di Reggio, dal Comune di Messina, dall’Università Mediterranea di Reggio Calabria, dall’Università degli Studi di Messina e dall’Azienda speciale In.Form.A delle Cciaa di Reggio e di Messina.