Direttore: Aldo Varano    

RC. Miti Contemporanei: la prima è a Palmi con ScenAperta (MI)

RC. Miti Contemporanei: la prima è a Palmi con ScenAperta (MI)
FotoGiocasta1ReP
 

Parte dal Parco dei Taureani, la III Edizione di “Miti Contemporanei”, festival teatrale itinerante della Provincia di Reggio Calabria, organizzato dalla compagnia Scena Nuda. In un quadro circolare si riparte dal centro pianigiano, dove nella passata stagione si è conclusa le II Edizione. Da Chiara Guidi a Anning Raimondi, rimane però invariato il talento e la lunga carriera teatrale alle spalle. Andrà in scena “La Voce di Giocasta”, nella riscrittura scenica contemporanea di Maddalena Mazzocut-Mis.

Il mito di Giocasta, moglie e madre di Edipo, sarà accompagnata dalla chitarra elettrica di Sergio Sorrentino e diretto dal regista Paolo Bignamini, già impegnato nel Laboratorio di Drammaturgia che ha “avviato” i lavori di Miti Contemporanei.

La serata palmense sarà “aperta” da Enzo de Liguoro nel monologo di “Il Nunzio – Da Edipo Re”, una produzione del Centro Studi Quasimodo. Poi spazio a “La Voce di Giocasta”, prodotta da ScenAperta Altomilanese Teatri; uno spettacolo quello diretto da Bignamini in cui la Giocasta, interpretata da Anning Raimondi, nella riscrittura scenica di Maddalena Mazzocut-Mis, rilancia l’idea del mito per investigare gli stati d’animo dell’uomo contemporaneo: Giocasta, regina di Tebe, non indaga, ma guarda con gli occhi della verità: nel dualismo con il marito-figlio Edipo, da madre, lo perdona e giustifica se stessa. Quasi fosse una confessione, racconta la sua esistenza, cercando un motivo per sopravvivere all’orrore.

Nel pomeriggio, alle 18.00, Teatro Ragazzi con Renata Falcone in “Parole e Sassi”, studio sulla figura di Antigone. Dopo la tappa di Palmi, Miti Contemporanei si trasferirà a Portigliola, al Teatro Greco Romano, domani 25 luglio, sempre dalle ore 21.15.