Direttore: Aldo Varano    

Slc Cgil e Cgil Calabria a sostegno di #freemediarace

Slc Cgil e Cgil Calabria a sostegno di #freemediarace
ReP
 

Libertà di Informazione e pluralismo dei media. Il 18 Agosto ultimo giorno disponibile per firmare

Slc Cgil e Cgil Calabria a sostegno di #freemediarace

All’inizio del 2013 CGIL ed SLC hanno convintamente aderito, insieme a tantissime associazioni, ad una campagna per la raccolta di firme a livello europeo a sostegno di una legislazione che garantisca l’effettiva libertà di informazione e il pluralismo dei media in tutta Europa.

L’importanza dell’iniziativa è evidente, perché rappresenta uno strumento utile con il quale richiedere:
- Una legislazione efficace per evitare la concentrazione della proprietà dei media e della pubblicità;
- Una garanzia di indipendenza degli organi di controllo rispetto al potere politico;
- La definizione del conflitto di interessi per evitare che i magnati dei mezzi di
informazione occupino alte cariche politiche;
- Sistemi di monitoraggio europei più chiari per verificare con regolarità lo stato di salute e l’indipendenza dei media negli Stati Membri.

L’Iniziativa dei cittadini europei permette infatti di influire direttamente sull’agenda politica dell’Unione ma, per fare questo, è necessario raccogliere un milione di firme complessivamente in almeno 7 Paesi dell’Unione.

La Slc e la Cgil della Calabria hanno già depositato migliaia di firme, riteniamo però di potere e dovere contribuire ulteriormente al raggiungimento di questo risultato, e per questo chiediamo a tutti coloro che condividessero questa nostra battaglia di democrazia di sostenere la rivendicazione messa in campo da #freemediarace.

Sarà possibile fino al 18 Agosto aderire alla petizione firmando anche on line al link: http://www.freemediarace.eu/?ref=yjw4xY

Invitiamo pertanto gli organi di stampa, la cittadinanza tutta a dare ampia visibilità a questa battaglia di civiltà e democrazia messa in atto da tante associazioni e movimenti provenienti da diverse nazioni d’Europa. Anche dalla Calabria, terra in cui spesso viene messa in discussione la libertà di stampa, può e deve arrivare un forte segnale di sostegno a questa iniziativa europea per la libertà di informazione ed il pluralismo dei media.


Le segreterie regionali di SLC e CGIL Calabria.