Direttore: Aldo Varano    

Coni Calabria e Confindustria Crotone insieme per valorizzare l'economia del turismo sportivo

Coni Calabria e Confindustria Crotone insieme per valorizzare l'economia del turismo sportivo
ReP
 

Coni Calabria e Confindustria Crotone insieme per valorizzare l'economia del turismo sportivo. Il progetto, le cui basi sono state gettate un anno fa dalla sinergia tra il presidente degli industriali della città jonica, Michele Lucente, e il massimo dirigente sportivo regionale, Mimmo Praticò, sta vedendo finalmente la luce e nel corso del prossimo anno vedrà molteplici iniziative sportive realizzarsi nel territorio crotonese. Per fare il punto della situazione sullo stato di avanzamento dell'ambizioso programma, si è tenuta a Lamezia Terme una riunione a cui hanno preso parte, oltre a Praticò e Lucente, anche decine di dirigenti di molte federazioni sportive e discipline associate di livello regionale.
Nel corso dell'incontro e' emersa la piena sintonia tra il mondo dello sport e quello imprenditoriale in direzione della realizzazione di un obiettivo comune: la valorizzazione del territorio crotonese, delle sue bellezze naturali e della sua offerta turistica, attraverso uno straordinario veicolo di promozione dell'immagine, quale lo sport. L'idea di fondo del presidente Lucente, subito sposata e condivisa dal presidente Praticò, è quella di costituire una rete tra mondo delle imprese e organismi sportivi, per investire su Crotone e conseguire così un duplice risultato: generare un moltiplicatore economico importante attraverso l'incremento delle presenze turistiche a Crotone, legate all'organizzazione di eventi agonistici o promozionali, e sostenere economicamente il mondo dello sport.
"Il nostro obiettivo - ha spiegato Lucente - non è di sovvenzionare iniziative a fondo perduto bensì quello di compiere, valutandone le potenzialità assieme al Coni, investimenti che portino Crotone a diventare una delle capitali sportive d'Italia. Stiamo già lavorando, tramite il Coni, all'organizzazione di grandi appuntamenti nell'ambito degli sport acquatici e del ciclismo ma non vogliamo fermarci: intendiamo promuovere un vero e proprio calendario di iniziative che consentano, eventualmente, anche di coagulare attorno a questi progetto l'interesse di una vasta platea di stakeholders, pubblici e privati".
Da parte sua , Mimmo Praticò si è detto "fiducioso e positivo, da dirigente sportivo e da imprenditore, sulla riuscita di un progetto che sosterrà l'economia del territorio aiutando contemporaneamente lo sport. Vogliamo mettere in piedi un modello che, come convenuto con l'amico Lucente, possa essere 'esportato' nelle altre province e in definitiva trasformi la Calabria nel più grande campo di gioco del Mediterraneo. Dopo essere riusciti ad ottenere per Reggio il titolo di prima città europea dello sport di questa regione, è suggestiva e ambiziosa l'idea di raggiungere tale traguardo anche per Crotone. Il mondo dello sport ha guardato con attenzione all'idea di promuovere l'economia di questa realtà attraverso il turismo, adesso bisogna riempire di contenuti le idee, entrando rapidamente alla fase operativa. La nostra road map passa attraverso la redazione di un calendario di eventi entro fine anno. Siamo felici - ha concluso Mimmo Praticò - di aver trovato degli imprenditori illuminati e lungimiranti, disponibili a comprendere un fatto essenziale: quelli impiegati nello sport, se tutto si svolge con oculatezza e con un obiettivo imprenditoriale, non sono soldi 'buttati' ma soldi investiti che genereranno ricchezza sul territorio".