Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Lanzetta su intimidazioni

CALABRIA. Lanzetta su intimidazioni
ReP

Le intimidazioni ai danni dell’impresa di Monasterace, degli amministratori di Amantea e del presidente dell’Ente Parco Aspromonte, ma anche quello ai danni del sindaco di Brindisi ( per confermare le metastasi della criminalità organizzata) sottolineano purtroppo ancora una volta la quotidianità critica in cui ci troviamo ad operare. Esprimere a tutti vicinanza e solidarietà è sacrosanto, ma non basta. Sarà soprattutto necessario, infatti, che il futuro presidente della Regione affronti queste problematiche come questioni di primo piano, per le quali è necessario andare al di là di una semplice commissione antindrangheta per mettersi la coscienza a posto. Da questo punto di vista le dichiarazioni di Mario Oliverio, a proposito delle intimidazioni nei confronti degli amministratori di Amantea, fanno ben sperare: “Quella che vogliamo costruire, - scrive Oliverio - è una Regione aperta e trasparente che intende combattere a viso aperto tutte le mafie e le organizzazioni criminali, l'economia illegale, il lavoro nero, lo sfruttamento, il racket, l'usura. Una Regione che non lascia mai sole le vittime e adegua la sua legislazione per renderla impermeabile alle infiltrazioni della criminalità organizzata, a partire dal testo unico per la sicurezza e dalla nuova legge sugli appalti che intendiamo approvare”.
Avendo ben presente che le questioni drammatiche del lavoro e della criminalità organizzata vanno affrontate con la stessa determinazione politica e culturale, con il massimo coinvolgimento di tutti, nessuno escluso.

Maria Carmela Lanzetta