Direttore: Aldo Varano    

UGL TLc chiede l'istituzione di un osservatorio sui call center

UGL TLc chiede l'istituzione di un osservatorio sui call center

Rep

Come Segreteria Regionale U.G.L. Telecomunicazioni, nei giorni scorsi abbiamo inteso inviare al Presidente della Giunta Regionale Calabrese On. Mario Oliverio ed all’assessore al lavoro On. Carlo Guccione una richiesta di incontro per poter discutere dell’istituzione di un Osservatorio Regionale sui Call Center.

L’iniziativa in questione è una storica battaglia dell’U.G.L Telecomunicazioni Calabria, che ormai da diversi anni segue le dinamiche del mercato delle telecomunicazioni nelle nostra regione, settore, quello dei Call Center, che impegna migliaia di lavoratori calabresi e le loro famiglie.

Purtroppo la figura dell’operatore di Call Center nell’immaginario collettivo viene dipinta non sempre in modo coerente alle capacità professionali che occorrono per lo svolgimento di questa importante professione.

Come Coordinamento Regionale Call Center U.G.L Telecomunicazione, riteniamo non sia più possibile demandare nel tempo l’istituzione di un Osservatorio, che diventi punto di sinergia tra Istituzioni, parti sociali ed aziende operanti nel settore.

Le ultime vicende che hanno riguardato l’azienda Infoncontact, con  sede a Lamezia Terme e Rende, hanno evidenziato alcune criticità e sviste, anche madornali, che oggi mettono a rischio il futuro di tanti lavoratori e delle loro famiglie. Già nel recente passato il caso Phonemedia di Catanzaro è salito alla ribalta della cronaca nazionale portando alla luce le mille contraddizioni causate da una scarsa volontà, in ambito nazionale, di regolamentare il settore dei Call Center.

Fenomeni come Delocalizzazioni, gare d’appalto dal forte ribasso, sempre contrastati ed oggetto di mirate iniziative di carattere nazionale da parte di U.G.L Telecomunicazioni e l’elargizione di fondi senza un controllo o monitoraggio dello stato di salute delle aziende beneficiarie, contribuiscono a rendere ancor più critica e complessa la situazione.

In un quadro regionale apocalittico, i recenti dati sulla disoccupazione, in particolar modo quella giovanile, parlano chiaro, pensiamo sia urgente, in ambito Regionale, attivare un tavolo di confronto atto a porre la tematica dei Call Center come strategica per l’economia del nostro territorio già sull’orlo di un collasso viste le congiunture economiche di una crisi che, contrariamente a quanto si dice, è ancora lontana dall’ allentare la morsa su imprese e famiglie.

In relazione a tutto ciò auspichiamo che il Presidente Oliverio e l’assessore Guccione, accolgano la nostra richiesta di incontro ascoltando le istanze di chi rappresenta una fetta importante di lavoratori calabresi, giovani e non.

Sarebbe bello se riuscissimo, rispetto a tale tematica, a far partire, unici in Italia, un laboratorio che possa divenire un esempio per l’intero settore delle Telecomunicazioni nazionale.

Ci auguriamo che, la ferma volontà di puntare sull’interesse dei calabresi dimostrata finora dal Presidente Oliverio, possa dimostrarsi con l’impegno da prendere con la nostra organizzazione per il bene di migliaia di lavoratori calabresi del settore telecomunicazioni.