Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Chiusura Uffici Postali: a Terreti costituzione comitato

REGGIO. Chiusura Uffici Postali: a Terreti costituzione comitato

ReP

A seguito di una comunicazione diffusa a mezzo stampa, con la quale si informava della prossima chiusura dell’Ufficio Postale qui esistente, lunedì 9 febbraio 2015 a Terreti, frazione di Reggio Calabria, ha preso il via l’attività del comitato spontaneo volontario “la periferia non va trascurata”.La chiusura dell’ufficio postale, ormai radicato e quindi punto di riferimento di un notevole bacino di utenza su un territorio peraltro non servito da sportelli bancari, porterebbe enormi problemi soprattutto per le fasce deboli ossia anziani ed ammalati. La popolazione locale è superiore a mille abitanti ed a questi si uniscono gli utenti dei limitrofi Trizzino, Nasiti e delle frazioni di Arasì, Straorino, Cerasi, Podargoni. La dislocazione degli uffici, nell’ambito del Comune, penalizza chiaramente questa zona mentre risulta alta la concentrazione “postale” in diverse parti della città e la presenza in località con un’utenza di gran lunga inferiore. Nell’apprezzare la sensibilità dimostrata, sull’argomento, dal Presidente del Consiglio Comunale di Reggio Calabria, Demetrio Delfino e dai Consiglieri Capigruppo del centrosinistra cittadino, si chiede al nostro Sindaco avv. Falcomatà di voler cortesemente incontrare il comitato nel più breve tempo possibile ed al Consiglio di voler inserire l’argomento tra quelli all’ordine del giorno nella prima seduta consiliare utile. La situazione finanziaria, che arreca notevoli problematiche al nostro Comune, non può avere pessime ricadute sulla periferia. Anche qui vengono pagati i medesimi servizi e la medesima tassazione del centro storico. La periferia patisce per le infrastrutture trascurate, per le strade in pessime e pericolose condizioni, per il funzionamento a singhiozzo dei trasporti urbani che, nella totale indifferenza, ha visto la soppressione di una “corsa” importante ossia quella che giungeva qui alle 8.00 di mattina, orario utile soprattutto a quelle badanti che svolgevano il proprio servizio presso persone abbisognevoli. Un paradosso anche la mancanza dell’adsl essendo già da più di due anni anche ”posato” il cavo in fibra ottica mai andato in funzione.

Per il comitato volontario

Rosa Chilà

Indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.