Direttore: Aldo Varano    

SCULCO (CiR) incontra il commissario prefettizio del comune di Cutro

SCULCO (CiR) incontra il commissario prefettizio del comune di Cutro
  

ReP

“In una fase difficile per il Paese ed il Mezzogiorno, città come Cutro hanno assolutamente bisogno di ritrovare fiducia e speranza negli strumenti che la politica offre. Tutto ciò, può accadere soltanto se i cittadini e la politica tornano a parlarsi ed a scommettere, attraverso idee e nuova progettualità, sul futuro. La politica deve coinvolgere i cittadini e le nuove generazioni anche attraverso le iniziative del mondo associazionistico, ma i cittadini debbono ritrovare la voglia di esercitare i doveri di una cittadinanza attiva”.

 

Lo ha sostenuto il consigliere regionale Flora Sculco di Calabria in Rete nel corso di un “cordiale e proficuo” incontro avuto con il commissario prefettizio del Comune di Cutro dottoressa Maria Carolina Ippolito. “Una città dal passato glorioso, visto che il titolo di città le è stato conferito dal re Filippo II di Spagna nel 1575 quando un suo concittadino divenne il primo campione di scacchi d’Europa - ha aggiunto Sculco - definita “la città degli scacchi”, ricca di prestigiosi monumenti (penso alla statua lignea di ‘Cristo sulla Croce’ custodita nel santuario dei frati minimi francescani scolpita nel XVII secolo da frate Umile Pintorno da Petralia e con un ambiente dai tratti peculiari), ha bisogno di creare lavoro e sviluppo, valorizzando le proprie risorse e puntando sulle attitudini del territorio, in un clima di pieno rispetto della legalità. Sono del parere - ha concluso il consigliere regionale, che ha offerto alla dottoressa Ippolito la sua disponibilità a farsi interprete delle problematiche degli oltre 10 mila abitanti di Cutro sul piano regionale – che, ripristinando i meccanismi del buon governo e della buona gestione della cosa pubblica e coinvolgendo i cittadini, Cutro saprà uscire dalla fase di crisi che purtroppo sta attraversando”.