Direttore: Aldo Varano    

ERGA OMNES. Mario Nasone (Agape): "è il momento di scelte coraggiose per non affossare definitivamente la Calabria"

ERGA OMNES. Mario Nasone (Agape): "è il momento di scelte coraggiose per non affossare definitivamente la Calabria"
ReP
Il ciclone giudiziario che si è abbattuto sulla giunta regionale della, al di là degli sviluppi che si vedranno nel tempo, rischia di aggravare ulteriormente la situazione già drammatica della nostra regione che di fatto non ha un governo regionale nel pieno delle sue funzioni da quasi due anni. Una regione con 150 mila disoccupati, con una famiglia su quattro e con 100 mila minori a rischio povertà, con un sistema sanitario e di Welfare fortemente inadeguato, non si può permettere una nuova crisi e nuove elezioni. Pensiamo soltanto alle scadenze legate alla programmazione comunitaria 2014-2020, una delle ultime opportunità per fare ripartire un processo di sviluppo locale. Purtroppo oggi si paga la scelta di assegnare posti chiave a persone indagate a vario titolo, giudicata da più parti quantomeno inopportuna, tanto più in un momento in cui si chiede alla politica la massima trasparenza e intransigenza etica. Ora però è il momento di scelte coraggiose,se non si vuole affossare definitivamente la Calabria. Nel rispetto dei tempi e delle decisioni della Magistratura serve uno scatto di dignità e di responsabilità da parte del Presidente Oliverio e della sua maggioranza che può passare realisticamente soltanto dalla nomina in tempi brevi di una nuova giunta di alto profilo morale e tecnico, sganciata da interessi di parte e da equilibri partitici da garantire. Quello che la Calabria oggi serve più che mai è un vero servizio al bene comune, un investimento forte sulle questioni cruciali per la salute della comunità – il lavoro, la scuola, la sanità – e, più in generale, una riduzione di quelle disuguaglianze che indeboliscono la democrazia e aprono la porta a mafie e corruzione. Su questa base si potranno chiedere disponibilità a collaborare alle forze sane della calabria , dove ci fossero le condizioni. E’ questa l’ultima chiamata per dimostrare veri propositi di cambiamento e di servizio e non logiche potere.
Mario Nasone