Direttore: Aldo Varano    

VIBO. CGIL FP. "dipendenti della Provincia sul tetto da 5 giorni per protesta"

VIBO. CGIL FP. "dipendenti della Provincia sul tetto da 5 giorni per protesta"
Cinque giorni sul tetto della provincia per protestare contro quattro mesi di mancato pagamento. Accade a Vibo Valentia in Calabria dove, dopo l'occupazione della locale provincia, circa trenta lavoratori da giorni e a turno sono accampati, giorno e notte, sul tetto dell'edificio per denunciare il collasso dei servizi e i mancati salari. Da mesi, anni, infatti si trascina il 'fallimento' economico e finanziario della provincia di Vibo, 'incancrenito' dalla legge Delrio e dai successivi provvedimenti messi in campo per procedere nel processo di cancellazione delle province, a partire dalla legge di stabilita' per arrivare al decreto enti locali. Intanto da inizio anno, dopo mesi passati con stipendi erogati a singhiozzo, i poco piu' di 370 dipendenti della provincia non percepiscono nulla per i servizi che, tra le mille difficolta' dettate dal processo di riordino, forniscono ai cittadini. Una situazione difficile, punta dell'iceberg di una vertenza che vede impegnati da mesi i lavoratori e le lavoratrici delle provincie che temono, e vivono, rischi gravi per il loro lavoro e per i servizi che erogano ai cittadini. "Stiamo vivendo in queste ore una situazione molto delicata, non solo sul versante 'professionale' ma soprattutto sul lato umano: tante lavoratrici e lavoratori della provincia versano in condizioni disperate, tra bollette non pagate e pignoramenti in atto", dice Alfredo Iorno, segretario generale della Fp Cgil Calabria, che aggiunge: "Due giorni fa, sul tetto, siamo arrivati ad un tentativo di suicidio, sventato con un intervento quasi miracoloso da un altro lavoratore". Al momento non pare ci sia una soluzione alle porte, al contrario. "La prospettiva per il resto dell'anno, a situazione vigente, e' che vengano erogati altri due soli stipendi", racconta Bruno Schipano, Rsu della Fp Cgil alla provincia